M5S "Vogliamo ridurre le disuguaglianze"

Il movimento guidato dai coordinatori regionali e provinciale ieri al tavolo del centrosinistra con Lattuca per fissare il programma

M5S "Vogliamo ridurre le disuguaglianze"

Il movimento guidato dai coordinatori regionali e provinciale ieri al tavolo del centrosinistra con Lattuca per fissare il programma

"Il Movimento 5 Stelle si siede al tavolo di programma con la coalizione che sostiene Enzo Lattuca per portare temi e proposte per scrivere un nuovo futuro per Cesena". Come ampiamente anticipato dal nostro giornale, i coordinatori regionale e provnciale del M5S arco Croatti, Gabriele Lanzi e Mauro Frisoni annunciano l’imminente alleanza con il Pd a Cesena, a sostegno della candidatura di Enzo Lattuca. L’incontro del M5S con la coalizione di centrosinistra cesenate e il sindaco Enzo Lattuca si è svolto ieri.

"Dopo settimane di positivo confronto arriva dunque il momento di fare un ulteriore concreto passo per arrivare alla condivisione di un progetto con una visione comune – aggiungono i coordinatori fautori della linea dell’accordo col Pd – e siamo fiduciosi che si potrà trovare ampia convergenza sulle tematiche da sempre considerate prioritarie dal M5S. Da mesi il nostro gruppo di attivisti sta lavorando ad un programma per Cesena che declini i nostri temi: tutela dei beni comuni, lotta alle diseguaglianze, sostegno delle categorie fragili, innovazione tecnologica ed economia di mercato orientata ad un uso consapevole delle risorse, riduzione delle emissioni nocive". Sono tre le priorità per il M5S.

"Il primo punto - proseguono Croatti, Lanzi e Frisoni – è la tutela dell’ambiente attraverso regolamento verde urbano pubblico e privato, cura dei parchi e degli arredi, potenziamento degli orti urbani anche per le famiglie, sviluppo di comunità energetiche rinnovabili. Il secondo è il miglioramento della giustizia sociale attraverso progetti di co-housing per anziani ancora parzialmente autosufficienti, aumento dei posti negli asili e scuole materne e sostegno alle donne nella difficile conciliazione tra lavoro, figli ed assistenza ai genitori anziani. Al terzo punto figura lo ⁠sviluppo economico della città in un’ottica di riduzione delle diseguaglianze, iniziative per la partecipazione alla vita sociale dei giovani, sostegno al trasporto pubblico locale e mobilità rafforzata elle categorie deboli. Nei prossimi giorni ufficializzeremo le scelte per le amministrative a Cesena".

L’ingresso del M5S nella alleanza di centrosinistra è a questo punto cosa certa. II militanti storici contrari all’alleanza col Pd, che fanno perno sul consigliere comunale Claudio Capponcini, insorgono.

"Questa linea politica solo elettorale – sostengono – è stata imposta dal senatore Croatti senza averla condivisa. Mai un voto. Il dialogo con la parte progressista si è trasformato in un diktat di alleanza forzata col Pd, matrimonio combinato capace di portare a dimissioni, uscite e scioglimento di gruppi storici. Aspettiamo che si esprima su questa vicenda il presidente Conte, al quale si deve la scelta di Croatti coordinatore".

Andrea Alessandrini