Montiano, lavori finiti per la banda ultra larga

In città sono 670 gli immobili connessi attraverso un’infrastruttura che si sviluppa per 11 chilometri a costo zero per il Comune

di Ermanno Pasolini

Sono terminati i lavori per realizzare l’infrastruttura a banda ultra larga da parte di Open Fiber a Montiano. La società di telecomunicazioni, concessionaria del bando pubblico di ’Infratel Italia’ per la copertura delle ‘aree bianche’ in Emilia-Romagna, ha realizzato una rete Ftth (Fiber to the home, fibra fino a casa), l’unica capace di abilitare tutti i servizi digitali di ultima generazione, che garantisce performance elevate in termini di velocità, latenza ed affidabilità, permettendo così l’utilizzo di tutti i servizi innovativi, e indispensabili, abilitati dal digitale.

A Montiano sono 670 le unità immobiliari connesse attraverso un’infrastruttura che si sviluppa per circa 11 chilometri, a costo zero per il Comune. E si sono conclusi i lavori per realizzare l’infrastruttura a Banda ultralarga. ln questo modo Montiano avrà un servizio fondamentale. Chi abita a Badia, Montiano e Montenovo potrà collegarsi con tecnologia Ftth (collegamenti esclusivi in fibra ottica dalla centrale fino a casa); chi abita in campagna si collegherà con tecnologi Fttc (antenna).

Dice Marco Angiolini, manager di Open Fiber a Montiano: "Grazie all’ottimo rapporto con l’amministrazione comunale di Montiano abbiamo realizzato l’infrastruttura a banda ultra larga targata Open Fiber – La gestione dell’illuminazione pubblica e la digitalizzazione dei servizi per il turismo sono solo alcuni dei servizi digitali di ultima generazione di cui cittadini, imprese ed Comune potranno usufruire grazie ad una connessione che potrà arrivare ad una velocità di IO Gigabit per secondo".

Open Fiber sta realizzando nelle cosiddette ’aree bianche’ oggetto dei tre bandi Infratel, un’infrastruttura che punta a ridurre il divario digitale fornendo servizi di connettività a banda ultra larga. L’infrastruttura rimarrà di proprietà pubblica e sarà gestita in concessione da Open Fiber per 20 anni. Il piano coinvolge 6.200 comuni in Italia. Open Fiber è un operatore che non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo solo nel mercato all’ingrosso. I cittadini interessati non dovranno far altro che verificare sul sito www.openfiber.it la copertura del proprio civico, scegliere il piano tariffario preferito e contattare uno degli operatori disponibili per poi iniziare a navigare a una velocità impossibile da raggiungere con le attuali reti. Quando il cliente finale ne farà richiesta, sarà l’operatore selezionato a contattare Open Fiber, che a quel punto fisserà un appuntamento con lo stesso utente, con l’obiettivo di portare la fibra ottica dal pozzetto stradale fin dentro sua abitazione.