Polizia locale, viaggio nella storia. Sede intitolata a Giuseppe Fiorini

Festeggiato il centounesimo anniversario del corpo civico anche con una mostra e un libro

Polizia locale, viaggio nella storia. Sede intitolata a Giuseppe Fiorini

Polizia locale, viaggio nella storia. Sede intitolata a Giuseppe Fiorini

L’inno di Mameli ieri mattina ha aperto la cerimonia di intitolazione del comando della polizia locale di Cesena all’ispettore Giuseppe Fiorini, alla quale hanno partecipato anche i discendenti dello stesso Fiorini, visibilmente emozionati e arrivati appositamente in città dalla Gran Bretagna. Il sindaco Enzo Lattuca ha precisato di voler cogliere l’opportunità di far ricadere l’intitolazione in occasione di un anniversario speciale, il centunesimo dalla nascita del corpo della polizia municipale, soffermandosi poi sul recente riconoscimento di Cesena come città co-capoluogo di provincia: "Sarà compito irrinunciabile quello di portarla ai livelli che la raggiunta importanza nazionale impone. Per quanto ci riguarda, è una promessa che intendiamo mantenere in ogni settore della cosa pubblica, a partire dalle dotazioni delle nostre forze dell’ordine. L’intitolazione del comando a un eroe d’altri tempi, come l’ispettore Fiorini – destinatario di ben tre medaglie al valore – aggiunge lustro all’impegno dell’intera squadra. ‘Beato quel popolo che non ha bisogno d’eroi’, affermava Bertold Brecht. Per noi, purtroppo, ancora quella beatitudine non è giunta. È perciò di estrema importanza celebrare il ricordo di chi ha onorato la divisa che indossa, perché sia di esempio per chi la indossa oggi e per chi, come tutti noi, si confronta ogni giorno con quelli che la indossano".

Al momento pubblico coordinato dal comandante della polizia locale Andrea Piselli hanno partecipato anche il prefetto di Forlì-Cesena Rinaldo Argentieri e l’assessore alla sicurezza Luca Ferrini. Il commissario Cristina Sanulli ha chiuso le celebrazioni tratteggiando un excursus sulla vita, la dedizione e il grande senso del dovere dell’ispettore Giuseppe Fiorini, il cui nome da ieri campeggia all’ingresso del comando. Dopo la cerimonia, l’assistente Giampaolo Grilli ha presentato la sua recente ricerca raccolta nella pubblicazione ‘L’evoluzione della Polizia Municipale nella storia di Cesena, dall’edilato dell’800 alla Polizia Locale del 2000’. I visitatori hanno anche avuto la possibilità di visionare la mostra permanente allestita all’interno del comando con sciabole originali, medaglie di guerra e cimeli storici di particolare pregio.