Primavera 2 in affanno. Fa pari ed è in vetta a +4

A Pescara bianconeri in vantaggio con Manetti poi pareggiano gli adriatici. Il Benevento batte il Crotone e avvicina la capolista. Sabato scontro diretto.

Primavera 2 in affanno. Fa pari ed è in vetta a +4

L’allenatore della Primavera 2 del Cesena, Nicola Campedelli

Rallenta ancorta la Primavera 2 di Nicola Campedelli nella 24° giornata di Primavera 2 che dopo il pari interno dell’ultima gara contro l’Ascoli (3-3) e la sosta non riesce a vincere nemmeno in casa del Pescara (1-1) proprio mentre la squadra maggiore battendo gli adratici al Manuzzi ha conquistato la serie B.

L’1-1 non può accontentare di certo i romagnoli che nelle ultime due giornate hanno perso quattro punti rispetto al Benevento che non molla, anzi è più vispo che mai e in mattinata ha regolato in trasferta con un secco 0-3 il Crotone ultimo della classe. Ora il Cesena è +4 rispetto ai sanniti e sabato scontro diretto in Romagna.

Il Cesena era andato in vantaggio nel primo tempo con Manetti poi al 27’ è arrivato il pareggio degli abruzzesi con Palumbo. Il Pescara di mister Stella fermando così la capolista porta a +3 i punti sulla zona playout mentre per il Cesena il duello con il Beneveto diventa sempre più acceso.

Adesso i sanniti che stanno vivendo un buon momento di forma, sono a soli quattro punti dalla capoclasse per l’unico posto per la promozione diretta in Primavera 1.

Un momento non facile per gli ospiti che due settimane fa (prima della sosta) pareggiando contro l’Ascoli in casa per la prima volta non avevano vinto tra le mura amiche.

Molto si deciderà sabato prossimo quando è in programma proprio lo scontro diretto e il Cesena ospiterà il Benevento che è stato fino a ora l’unica formaziuone che ha sconfitto in campionato i ragazzi di Campedelli che sicuramente stanno vivendo un momento non semplice ma hanno tutto per reagire e continuare a puntare una promozione alla portata.

Pescara: Zandri, Braccia, Alosi (Preta 35’ st.), Gatto (Mellini 35’ st), Isufi, Giannini, Ricciardi, (Dei Rocini 11’ st), Diabate, Zeppieri, Berardi (Bakhouch al 3’ st), Palumbo (Palazzese 35’ st).

Cesena: Veliasj, Manetti (Domeniconi 39’ st), Mattioli, Campedelli (Valmori 49’ st), Trocchia, Pitti, Arpino (Perini 26’ st), Castorri (Tampieri 39’ st), Amadori, Giovannini, Tosku (Ghinelli 26’ st.).

Arbitro: Gavini di Aprilia

Marcatori: Manetti al 10’ pt, Palumbo al 36’ pt.

Espulso: Dei Rocini 37’ st