Progetto di Olidata per la diagnosi precoce

Il Gruppo Olidata ha realizzato il progetto Ailanton, grazie alla collaborazione tra Sferanet e Fondazione Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, che usa l'intelligenza artificiale per la diagnosi precoce dei tumori polmonari. Il progetto è arrivato al 2° posto su 42 partecipanti, ottenendo un finanziamento da parte della Regione Lazio. La precisione nel riconoscimento dei noduli è superiore al 90%.

Progetto di Olidata per la diagnosi precoce
Progetto di Olidata per la diagnosi precoce

Il Gruppo Olidata ha realizzato il progetto Ailanton, grazie al gruppo di lavoro integrato composto da risorse di Sferanet e medici specializzati della Fondazione Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, che consente, grazie all’intelligenza artificiale, l’uso della tecnologia predittiva per la diagnosi precoce e lo screening dei tumori polmonari. Grazie alla sinergia tecnica e scientifica data dai gruppi di lavoro, il progetto si è classificato al secondo posto su 42 partecipanti della gara bandita dalla Regione Lazio (Riposizionamento Competitivo RSI - Ambito 1 - Scienze della Vita). Per la sua metodologia innovativa ed affidabilità, il progetto è arrivato sul podio ottenendo un finanziamento da parte della Regione. Da questa collaborazione ha preso vita il progetto Ailanton. Dalle prime fasi di analisi, la percentuale di precisione nel riconoscimento dei noduli è superiore al 90%. In foto, Cristiano Rufini, amministratore delegato di Olidata.