Pure a Sassari ci sperano. Così proveranno a fare la storia

In 120 anni di vita la B non è mai arrivata. La Torres valuta anche . rinforzi sul mercato .

Pure  a Sassari ci sperano. Così proveranno a fare la storia
Pure a Sassari ci sperano. Così proveranno a fare la storia

Sassari (120mila abitanti) e i tifosi torresini credono più che mai che si possa avverare per la prima volta nei 120 anni di storia della Torres il sogno serie B: lo conferma la classifica a -2 dalla capolista Cesena e i riscontri tecnici avuti dal recente pareggio (1-1) proprio al Manuzzi di Cesena. Il presidente dei rossoblù Stefano Udassi, ex attaccante e bandiera del club, ha sempre dichiarato che non sarà certo la società a spegnere tanto entusiasmo. In Romagna per il big match infatti c’erano 700 tifosi sardi, ad alcuni allenamenti degli uomini di Greco si radunano 300 tifosi. Il massimo dirigente ha chiarito che fin dall’estate in ritiro aveva avverto un clima molto positivo per un’annata importante e che negli ultimi due anni della nuova proprietà sassarese Insula Sport sia a livello societario che come programmi sono stati superati velocemente gli step. A ‘serie C…entotrentuno’ è entrato nello specifico spiegando che "A gennaio si interverrà se verrà ritenuto opportuno ma senza alterare gli equilibri della squadra, il gruppo è solido, tutti vivono bene la città. Non siamo partiti per vincere il campionato ma continuiamo a cavalcare l’onda".

E sull’imminente mercato la società è già in movimento per allargare la rosa e renderla ancora più completa. Pare molto vicino il difensore etiope Eyob Zambataro, classe 1998, che a Lecco in B non trova spazio dopo esserne stato un protagonista della sorprendente promozione dell’anno scorso con 37 presenze, 3 gol e 5 assist in campionato e disputando le sei gare dei playoff vinti. Si parla anche di un interessamento per l’attaccante Carretta della Casertana. Lo spirito che anima la Torres seconda in classifica a -2 dalla vetta viene illustrato anche dal difensore Riccardo Idda, 35 anni, sardo di Alghero tornato in estate in rossoblù dopo averli portati in due stagioni dall’Eccellenza alla Lega Pro: "Non ci nascondiamo, ci divertiamo, sappiamo chi siamo, cosa possiamo fare e dove possiamo arrivare, viviamo partita per partita. Chi è chiamato a vincere il campionato non è la Torres ma il Cesena che da anni sta cercando la B spendendo tanto. Ci godiamo il momento, vedremo dove arriveremo".

Più diretto il bomber (8 reti) bolzanino Manuel Fischnaller che ha ripetuto di volere tornare in B con la Torres e che a Sassari si trova come a casa. La capolista Cesena, che a tutti i costi vuole lasciare l’inferno della Lega Pro, è avvertita.