Sacro Cuore all’inglese. Metodo Cambridge e settimana corta: "Per il mondo che cambia"

La scuola paritaria lancia le innovazioni puntando al potenziamento dell’insegnamento della lingua inglese per tutti i cicli di studi. Sabato alle ore il primo open day per gli studenti delle primarie. .

Sacro Cuore all’inglese. Metodo Cambridge e settimana corta: "Per il mondo che cambia"

Sacro Cuore all’inglese. Metodo Cambridge e settimana corta: "Per il mondo che cambia"

Potenziamento della lingua inglese e settimana corta, senza dimenticare l’attenzione per le discipline umanistiche. Il tutto, per adattarsi a un mondo in costante cambiamento. Le scuole del Sacro Cuore presentano la propria offerta formativa tra tradizione e grandi novità: a partire dal prossimo anno scolastico l’istituto paritario diventa infatti Cambridge lnternational School. "L’insegnamento dell’inglese è sempre più importante per rispondere alle esigenze di un mondo globalizzato - spiega il rettore Ombretta Sternini -; partiremo con la sperimentazione del programma Cambridge, pur mantenendo i percorsi curricolari e l’attenzione alla formazione della persona che passa attraverso le discipline umanistiche". Una sperimentazione in verticale, dall’infanzia alle scuole medie, che introduce insegnamenti ed attività tipiche del metodo anglosassone. Ad oggi, sono 77 i bambini della scuola dell’infanzia, divisi in tre sezioni, mentre alle primarie gli scolari sono 224 in dieci classi. Sei le classi alle medie, per 141 studenti totali. Per i più piccoli, il percorso di inglese coinvolgerà tutte le sezioni.

"Tre saranno i capisaldi educativi e didattici: esperienza, azione e continuità - illustra la direttrice Elisa Alessandri - il programma Cambridge Early Years prevede la presenza quotidiana di un insegnante madrelingua". La novità toccherà anche le elementari. "Avremo due canali diversi - fa sapere la direttrice Emanuela Casali - uno dedicato al potenziamento della lingua inglese e uno più attento alla sfera emozionale che prevede momenti dedicati all’arte e alla musica". L’indirizzo Cambridge prevede 31 ore di lezione da lunedì a venerdì con tre rientri settimanali e sei ore di inglese mentre il corso tradizionale avrà 28 ore settimanali e due rientri. Anche alle medie l’offerta sarà duplice. L’indirizzo tradizionale avrà 4 ore di inglese e lo spagnolo come seconda lingua. Nell’opzione Cambridge, invece, gli insegnamenti in inglese, per 7 ore totali, comprenderanno le discipline English as second language, Digital literacy e Global perspectives. "L’obiettivo è portare gli studenti a una certificazione di livello b2 - commenta il preside Filippo Pistocchi -. Lanciamo poi un’altra novità, ovvero la settimana corta con 6 ore di lezione dal lunedì al venerdì. Un’esigenza espressa da tante famiglie che lascia liberi i ragazzi di potersi dedicare ad altre attività pomeridiane". Nuovi progetti, dunque, senza dimenticare i percorsi già collaudati. "Continueremo a valorizzare - continua Sternini - le discipline Stem, con il potenziamento della matematica e dell’informatica, e il progetto Scuola Impresa che prevede incontri e visite in aziende per capire come funziona il mondo del lavoro".

Didattica, ma non solo. "Non mancheranno attività extracurricolari per andare incontro alle esigenze delle famiglie tra cui laboratori di danza, psicomotricità e aiuto compiti pomeridiano - conclude il direttore della Fondazione Sacro Cuore Alberto Braschi - oltre al servizio di trasporto che ci permette di servire un bacino ampio". Saranno tre le giornate dedicate ai futuri studenti: sabato alle 10 si terrà l’open day delle primarie mentre il 2 dicembre avranno luogo le presentazioni della scuola dell’infanzia (alle 10) e delle medie (alle 16).