Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 nov 2020

"Un fiume più bello e finalmente sicuro"

Savignano, già visibili i primi ‘massi ciclopici’ sull’argine del fiume Rubicone. Morara: "Era un lavoro non più rinviabile"

5 nov 2020
ermanno pasolini
Cronaca

di Ermanno Pasolini Oltre cento massi ciclopici sono già stati installati nel tratto del fiume Rubicone fra il Ponte romano e la statale 9 Emilia. L’assessora Stefania Morara sta seguendo i lavori che, spiega "mirano a per rendere lo storico Rubicone più bello, ma soprattutto più sicuro". Morara, a che punto siamo? "Abbiamo realizzato una massicciata sotto il ponte della via Emilia per fermare eventuali movimenti franosi ed evitare crolli. Abbiamo poi ripulito la sponda lato est e creato un percorso che consentirà di proseguire la passeggiata lungo il fiume. Stiamo continuando la realizzazione della scogliera fino al ponte romano per riqualificare tutta l’area, mettendo in sicurezza anche la sponda ovest e consentire la passeggiata lungo il tratto centrale del fiume fino oltre il ponte sulla statale 9". Un lavoro tutto comunale? "No. Il massiccio intervento fortemente voluto dalla amministrazione nel tratto del centro storico, che cambia il volto delle sponde del fiume, viene realizzato con il finanziamento di 150mila euro dell’ Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e Protezione Civile e il contributo del Comune per il residuo importo. Interventi che aggiungeranno un altro importante tassello alla riqualificazione del parco del Rubicone iniziata nel 2015 per un costo totale di quasi un milione". Ora è in sicurezza? "Sì. Siamo intervenuti a seguito dei dissesti provocati dalle piene di un anno fa, costituiti prevalentemente da cedimenti di scarpata arginale ed erosioni di sponda per i quali si è reso necessario il ripristino ed il consolidamento con opere di difesa in massi di pietra naturale o palificate in legno. Il problema maggiore? "La sponda stava cedendo, in particolare all’altezza del gommista proprio vicino al ponte sulla via Emilia. L’opera non era più rinviabile: si è trattato di stabilizzare la scarpata". Nel dettaglio? "Tra il ponte della via Emilia e il ponte romano, nelle ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?