Undici ragazzi in lotta contro le mafie

I giovani parteciperanno a un campo organizzato da Libera in un bene confiscato vicino a Teano.

Undici ragazzi in lotta  contro le mafie
Undici ragazzi in lotta contro le mafie

Undici ragazze e ragazzi della Consulta dei Giovani sono partiti ieri da Sogliano al Rubicone per partecipare ai Campi di Impegno e Formazione organizzati dall’associazione Libera Contro le Mafie. Le giovani e i giovani saranno occupati fino a sabato presso il bene confiscato "Antonio Landieri" a Pugliano, frazione del comune di Teano, in provincia di Caserta. Questa esperienza sarà una vera e propria immersione nella lotta contro la criminalità organizzata e contribuirà al percorso formativo dei partecipanti attraverso incontri tematici, testimonianze e visite ad altri beni confiscati e luoghi simbolo. In particolare, il Campo di Impegno e Formazione fornirà ai partecipanti una preziosa esperienza di formazione sull’antimafia sociale e una conoscenza diretta dei territori coinvolti, grazie a una collaborazione con gli attori sociali della rete di Libera. Il Comune di Sogliano al Rubicone ha creduto fin da subito al progetto "Nessun cittadino ha un supplente: conoscere, scegliere, partecipare": un’iniziativa volta a contrastare i fenomeni mafiosi e promuovere la cultura della legalità e dei diritti nei nostri territori. In collaborazione con la Consulta dei Giovani di Sogliano e l’Associazione Libera Coordinamento Provinciale di Forlì-Cesena, specialmente nella figura del coordinatore Franco Ronconi, il progetto ha raggiunto importanti traguardi per l’affermazione della cittadinanza attiva e responsabile, soprattutto nelle nuove generazioni. Il progetto "Nessun cittadino ha un supplente" pone al centro dell’azione il contrasto ai fenomeni mafiosi e criminali che minacciano il nostro territorio. L’Amministrazione Comunale è convinta che cittadini e istituzioni sono chiamati a impegnarci per affermare la legalità, il rispetto delle regole e dei valori civili, contrastando l’illegalità e difendendo la democrazia.

e.p.