Profili: guai fermarsi. Convocato Visciano

La Civitanovese si prepara a sfidare il Montegranaro con diverse assenze importanti. Il presidente Profili esprime fiducia nei suoi ragazzi per mantenere il primato in classifica.

Profili: guai fermarsi. Convocato Visciano

Il vice capitano Visciano reduce da uno stiramento

C’è anche il nome di Ivan Visciano nella lista dei convocati per la gara odierna tra Civitanovese e Montegranaro, in programma alle ore 15 al Polisportivo. Esclusi, invece, i trequartisti Pablo Becker e Andrea Bagnolo, che non hanno ancora recuperato dai rispettivi infortuni, oltre chiaramente agli attaccanti Michele Paolucci (lesione al crociato) e il classe 2006 Cesario Mangiacapre, al momento aggregato con la Juniores. Tornando a Visciano, va precisato che il vice capitano rossoblù non ha ancora recuperato del tutto dallo stiramento muscolare rimediato nel derby contro la Maceratese dello scorso 28 gennaio e la possibilità che scenda in campo dall’inizio è assai limitata. Per il team di Sante Alfonsi, primo con 39 punti, vincere vorrebbe dire consolidare il primato in classifica e mettere definitivamente fuori gioco una squadra, quella guidata da Daniele Marinelli, finora considerata diretta concorrente alla vittoria finale, ma che con la sconfitta di domenica scorsa contro l’Osimana si è portata a meno sei punti dalla capolista (33, ndr). In caso di vittoria ospite, invece, i gialloblù tornerebbero di nuovo sulla scena, mentre la Civitanovese potrebbe essere raggiunta dal K Sport Montecchio Gallo Colbordolo, che oggi sarà ospite della Maceratese.

"Non dobbiamo pensare a tutto ciò – dice il patron rossoblù Mauro Profili -, ma solo al nostro cammino, stando attenti a rimanere aggrappati al vertice. Poi, si vedrà". Il presidente ha chiaro il tipo di gara che la Civitanovese si troverà ad saffrontare oggi: "Sarà una partita maschia - spiega Profili -, per loro, è una delle ultime occasioni per rimanere nelle zone che contano. Sono una squadra forte, io, però, ho massima fiducia nei nostri ragazzi". Gli adriatici sono carichi dopo il successo sul campo dell’Urbania (1-4, ndr): "Sono soddisfatto di quanto stiamo facendo – conclude il patron -, ma non dobbiamo assolutamente fermarci".

Francesco Rossetti