Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

Fendi apre a Girola, si accelera sui tempi

Lo stabilimento dovrebbe essere pronto in autunno. Settemila metri quadrati e spazio a produzione, uffici e magazzini

vittorio bellagamba
Cronaca

di Vittorio Bellagamba

Il distretto del fermano è sempre di più un luogo attrattivo per i brand del lusso. Non a caso Fendi ha annunciato da qualche tempo di voler iniziare a produrre calzature a Fermo, nel distretto calzaturiero più importante al mondo dove produrre scarpe di altissima moda è possibile grazie alla maestria di coloro che abitano e vivono in questo territorio e con le loro mani hanno scritto le pagine più importanti della storia calzaturiera del pianeta. Il sito Fashion Magazine ha rilanciato ieri la notizia dell’apertura di un nuovo stabilimento che sorgerà a Girola, interamente dedicato alle calzature.

L’annuncio era stato dato a settembre del 2021 alla presenza dello stesso sindaco, Paolo Calcinaro, che aveva accolto con soddisfazione la novità, e dell’assessore regionale all’istruzione Giorgia Latini. L’inaugurazione delo stabilimento è prevista per l’autunno.

Il sito Fashion Magazine ha ripreso a sua volta la notizia da wwd.com, il marchio italiano che fa capo a Lvmh, si trasferirà dalla sua attuale struttura nella vicina Porto San Giorgio.

"L’Italia è sinonimo di tradizione, storia, bellezza e soprattutto eccellenza – ha dichiarato al quotidiano online il presidente e amministratore delegato di Fendi, Serge Brunschwig –. Per questo, investire nel made in Italy e nella qualità artigianale è fondamentale per garantire che tali competenze vengano tramandate di generazione in generazione dagli artigiani".

Proprio con l’obiettivo di formare una nuova generazione di artigiani specializzati, a settembre appunto, l’azienda ha selezionato l’Istituto Statale Professionale per l’Industria e l’Artigianato Ostilio Ricci per lanciare la prima edizione del Master Class della calzatura Fendi. Il nuovo sito di Fendi si estende su oltre settemila metri quadrati e comprende una vasta gamma di aree di produzione, uffici e magazzini. La facciata presenta un’innovativa superficie in alluminio con effetto ondulato simile alla pelle. Altri elementi chiave includono arredi in acciaio e pavimenti in cemento al quarzo; interni in grigio neutro e bianco e mobili imbottiti in colori pastello realizzati con pellami riciclati Fendi. Progettato per essere il più neutro possibile dal punto di vista ambientale, l’edificio sfrutterà al massimo la luce diurna naturale con parte della sua elettricità generata dai pannelli solari, grazie alle grandi pareti di vetro.

"Un’occasione straordinaria per Fermo ed il territorio per cui ringraziamo il marchio Fendi, prestigioso e noto a livello mondiale per aver scelto la nostra città", aveva detto mesi fa Calcinaro in occasione dell’annuncio.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?