Portuense ad alta quota: ora c’è la capolista. Mesola riprende vigore, Comacchio frena

Promozione: Casumaro a punto col Castenaso, con Nardiello in panchina. I rossoneri di Mariani possono puntare in alto

Portuense ad alta quota: ora c’è la capolista. Mesola riprende vigore, Comacchio frena

I rossoneri di Mariani si confermano al quarto posto e agganciano. la Valsanterno al terzo (Foto Bp)

Continua la scalata alle posizioni di vertice della Portuense: domenica ha vinto anche il derby con in Consandolo, che all’andata aveva castigato i rossoneri, ora Melandri e compagni hanno agganciato la Valsanterno al terzo posto. E sabato a Migliarino anticipo di alta quota con la capolista Osteria Grande. "Siamo in crescita, abbiamo totalizzato sette vittorie e un pareggio nelle ultimo otto giornate, si vede in lontananza la vetta della classifica", dice Paolo Mariani, l’allenatore rossonero. Poi si sofferma sul derby con la matricola argentana: "Il Consandolo si era schierato a specchio, chiudeva tutti gli spazi. E’ stata una partita bloccata nel primo tempo, nel secondo abbiamo alzato il ritmo e vinto con merito: a parte un’opportunità a Brandolini nel recupero, su calcio d’angolo, non abbiamo mai rischiato niente".

C’è però l’incognita della continua emergenza infortuni. Nel derby si sono infortunati Formigoni e Pansini, Melandri ancora non è al meglio. La notizia positiva è il rientro di Grazia a distanza di quattro mesi dall’intervento al ginocchio. "E’ un rientro importante, è un giocatore di esperienza ad alti livelli, conto molto su di lui per la volata finale". Andrea Dirani se la prende con l’arbitro: "Abbiamo tenuto testa a una corazzata, nonostante le tante assenze. Non è stato un gran derby, abbiamo preso gol alla prima distrazione. Contesto l’arbitraggio, una direzione a senso unico". Il Mesola ha vinto con una delle big, il Valsanterno. "E’ stata una vittoria sofferta, ma ci sta – esprime tutta la sua soddisfazione Tommaso Pittaluga, che ha trasformato il calcio di rigore che ha deciso il risultato – Tre punti contro una squadra attrezzata come il Valsanterno è un segnale di ripresa dopo la serie di alti e bassi dell’ultimo periodo". Prima partita e primo punto all’attivo per il Casumaro targato Manuele Nardiello. Un pareggio raggiunto a Castenaso al termine di una partita contrassegnata da una buona prestazione ma senza gol. "Ai punti avremmo meritato di più – afferma il nuovo allenatore rossoblù – ma bisogna buttarla dentro: la fase offensiva va migliorata. Sono però contento dell’abnegazione al lavoro della squadra. La direzione è quella è giusta, ma la strada è lunga e il tempo è poco". Chiudiamo con la Comacchiese che non è andata oltre un pareggio a Trebbo di Reno, un risultato che non soddisfa Mauro Bresciani. "E’ un risultato che lascia l’amaro in bocca. Mi è piaciuto l’approccio, non la gestione della gara. Come al solito una distrazione, questa volta in una mischia da calcio d’angolo, ci ha penalizzato: sono due punti persi, speriamo non si rivelino decisivi per i play off".

Franco Vanini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su