Imolese, Di Benedetto guarda avanti con fiducia: "Iniziato il piano di ristrutturazione societaria"

Calcio D Dopo la sconfitta con il Corticella, il neo presidente rassicura: "Tutto sotto controllo sia dalla parte legale che tributaria e fiscale"

Imolese, Di Benedetto guarda avanti con fiducia: "Iniziato il piano di ristrutturazione societaria"

Imolese, Di Benedetto guarda avanti con fiducia: "Iniziato il piano di ristrutturazione societaria"

Prima o poi, dopo 15 risultati utili consecutivi, doveva capitare. Non poteva durare in eterno l’imbattibilità dei rossoblù, sconfitti domenica al Galli dal Corticella, squadra ben messa in campo che ha meritato i tre punti, sfruttando al meglio il rientro molle dagli spogliatoi dell’Imolese, che benissimo aveva fatto fino alla settimana precedente con l’autoritario successo a Lodi contro il Fanfulla. Poi, il punto di penalizzazione confermato tramite comunicato dalla Figc e il ko qualche giorno più tardi, a chiudere una settimana da dover dimenticare in fretta. Una sconfitta che tutto sommato ci sta, sia per il modo in cui è arrivata e per le occasioni avute dal Corticella anche dopo aver trovato il gol del vantaggio, e sia perché la squadra di Miramari è una formazione di tutto rispetto, come conferma anche la classifica, che vede oggi i bolognesi a sole tre lunghezze di distanza dai ragazzi di D’Amore, raggiunti a 24 punti dal Lentigione in quarta posizione. Un passo falso, appena il secondo in campionato – il primo era arrivato al debutto, sempre 1-0, sul campo del Mezzolara – arrivato sotto gli occhi del presidente, Sandro Di Benedetto, in tribuna domenica al Galli.

"Non eravamo più abituati a perdere, ci eravamo abituati bene: peccato – ha commentato il nuovo numero uno del club rossoblù –. Ci sono mancate cattiveria e agonismo, però vanno anche fatti i complimenti ai nostri avversari, che si sono presentati bene in campo e hanno offerto un bel calcio. Speriamo presto di tornare ad abituarci bene – ha aggiunto Di Benedetto, che poi si è soffermato sui temi extra-campo relativi alla società –. Rispetto a una decina di giorni fa non ci sono grosse novità. A livello di stipendi, la settimana scorsa sono stati pagati quelli del settore giovanile, e anche la prima squadra è a posto. Sul resto, posso dire che è iniziato il piano di ristrutturazione societario: ci vorrà ancora qualche mese per ripristinare un po’ tutte quelle situazioni che vengono procrastinate da anni, però è tutto sotto controllo sia dalla parte legale che tributaria e fiscale. Ci siamo affidati a professionisti che stanno lavorando apposta per questo, all’incirca penso che tra 30-60 giorni il piano sarà concluso. Da luglio a questa parte sono state mantenute tutte le promesse – ha proseguito poi Di Benedetto – e i pagamenti, la nuova gestione, li ha sempre onorati e mantenuti nei termini. Come già detto, con il piano annunciato prima, stiamo ripianando le situazioni debitorie che non appartengono al 2023. Ora, non ci resta che andare avanti come fatto negli ultimi mesi".

Ed è quello che dovrà fare anche la squadra, sul campo, a partire da domenica in trasferta sul campo del Lentigione, in un importante scontro diretto in chiave playoff.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su