La Virtus volta pagina e ora punta su Zappi . Regazzi silurato dopo anni di successi

Basket serie B Nazionale La dirigenza ha deciso di cambiare a seguito del ko con Ravenna. Ma molti tifosi non l’hanno presa bene

La Virtus volta pagina e ora punta su Zappi . Regazzi silurato dopo anni di successi

La Virtus volta pagina e ora punta su Zappi . Regazzi silurato dopo anni di successi

Dov’eravamo rimasti? Ah sì, nella tarda serata di lunedì la Virtus ha sollevato dall’incarico il tecnico Marco Regazzi, ieri erano attese notizie sul suo successore ma non è arrivata alla fine nessuna novità. Qualcosa dovrebbe accadere oggi, quando con molte probabilità ci sarà l’ufficialità di Mauro Zappi al timone della V imolese. Il club ha fatto questa scelta optando per una soluzione interna, Zappi conosce già l’ambiente e il gruppo, ieri sera ha diretto lui stesso il primo allenamento post Regazzi. Un modo per non azzerare il lavoro fatto fino a domenica sera giorno della sconfitta con Ravenna che è costata di fatto la panchina a un imolese e virtussino doc come ’Rega’. La strada percorsa da qui in avanti dirà la bontà dell’opzione Zappi, ma come verrà recepita dalla squadra la nave guidata da uno dei collaboratori più stretti dell’ormai vecchio allenatore?

Ogni giudizio è rimandato al campo, ai risultati che arriveranno, a come potrà cambiare un gruppo che fin qui è andato a corrente alternata.

Nello sport paga sempre il tecnico, una legge ingiusta non scritta, ma fin troppo evidente soprattutto quando ci sono difficoltà.

In assenza dei risultati attesi, sperati, le colpe andrebbero sempre divise in tre parti: società, allenatore, giocatori. Quasi mai avviene, e l’addio di coach Regazzi è una sconfitta per tutti. Il club giallonero ha fatto alcuni sondaggi: Spira Leka, Gabriele Ceccarelli e Paolo Lepore.

Ci sono stati pure degli incontri con presidente, direttore generale e direttore sportivo, sono usciti anche altri candidati, ma nessuna ipotesi era percorribile; a quel punto la decisione di puntare su Zappi.

Salvo cambiamenti poi dell’ultima ora, la decisione che verrà ufficializzata oggi, che sia pro tempore o fino al termine della stagione dipenderà dai risultati. Intanto il profilo facebook della Virtus è stato inondato dai commenti dei tifosi gialloneri.

La maggiore parte di loro ha espresso il proprio disappunto per l’addio a un vero virtussino che ha riportato la squadra laddove mancava da troppo tempo. Qualcuno se pure l’è presa con i giocatori colpevoli di non stare con l’allenatore, altri con la società rea di non avere allestito una squadra competitiva per la serie B Nazionale.

Ora che l’addio si è consumato, la Virtus deve cominciare a vincere le partite, anche in maniera sofferta, ma con il chiaro obiettivo di muovere sempre la classifica da qui alla pausa natalizia.

Gli atleti sono sotto esame insieme a Zappi: il club valuterà ogni componente per giocare nella terza categoria nazionale pure l’anno prossimo. Senza se e senza ma.

Tra i commenti su Facebook, la maggiore parte contro l’esonero del coach, eccone alcuni: "Mi dispiace molto paga per colpe non tutte sue.Voglio proprio vedere quanto miglioreremo senza di lui. Grazie di tutto Marco"; "Voglio ringraziare Regazzi per tutto ciò che è riuscito a fare in 4 anni e mezzo portando la gloriosa Virtus (chissenefrega delle fusioni) nel campionato che più le compete, paga sempre l’allenatore, mentre a volte dovrebbero essere i giocatori a farne le spese"; "Sicuramente la mediocrità di alcuni giocatori non lo ha aiutato, ma erano già alcune partite che aveva perso il timone della squadra"; "Sarai sempre nel cuore di tutti" e "Grazie Rega per tutto quello che ci hai fatto provare in questi. Sei e sarai sempre uno di noi!".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su