Serie D, i biancorossi attesi a Forlì. Carpi, niente da fare: Viti e Rossini alzano bandiera bianca

CARPI Il Carpi se la dovrà vedere domani nel big match di Forlì senza Lorenzo Viti e Matte...

Carpi, niente da fare: Viti e Rossini alzano bandiera bianca
Carpi, niente da fare: Viti e Rossini alzano bandiera bianca

CARPI

Il Carpi se la dovrà vedere domani nel big match di Forlì senza Lorenzo Viti e Matteo Rossini. La doppia bandiera bianca è arrivata ieri dopo l’allenamento pomeridiano che ha visto entrambi lavorare a parte assieme Tentoni e Frison, pure assenti nella sfida del ’Morgagni’ assieme al grande ex di turno Maini. Oggi nella rifinitura ci sarà un provino in extremis ma le chance di recupero del portiere classe 2004 e del difensore centrale sono pari allo zero. Mister Serpini – che sconta l’ultima di squalifica e che nemmeno oggi terrà la conferenza pre gara – dunque dovrà affrontare una gara cruciale per la stagione biancorossa senza 5 pedine e con la solita emergenza difensiva che sta accompagnando la marcia dei biancorossi nell’ultimo mese. Il vero nodo rimane dunque quello fra i pali con due opzioni: rilanciare Rinaldini dopo Castelmaggiore oppure lanciare il 2006 Cristian Lorenzi, che sarebbe al debutto assoluto fra i grandi dopo l’ottima stagione scorsa all’Under 17 Nazionale della Reggiana, durante la quale per 3 volte mister Aimo Diana lo ha portato in panchina con i granata in Lega Pro. A parte il portiere, dunque, per il resto sarà lo stesso Carpi che ha travolto la Sammaurese con Tcheuna preferito a Verza a destra, Bouhali ancora inventato difensore centrale al fianco di Calanca e Cecotti a sinistra. In mediana Forapani, Mandelli e D’Orsi, in attacco Cortesi (in vantaggio su Larhrib) alle spalle di Sall e Saporetti, che al Forlì in 3 precedenti non è mai riuscito a segnare con Correggese e Ravenna.

Qui Forlì. In casa romagnola out solo l’under Signore, terzino, operato a un braccio, e Cali, attaccante, che non viene convocato da due settimane, in attesa di salutare. Antonioli dovrebbe confermare il 4-3-3 che ha fermato il Ravenna e vinto a San Marino, con Bonandi ancora in panchina: Pezzolato tra i pali, Rossi, Drudi, Maggioli e Masini dietro, Gaiola metronomo insieme a Prestianni e Casadio, in avanti Merlonghi con Mosole e Greselin

Arbitro. Ancora un direttore di gara siciliano per il Carpi: domani tocca a Fabio Franzò della sezione di Siracusa, con lui gli assistenti Jordan di Firenze e Reitano di Acireale. E’ la prima assoluta con i biancorossi, mentre Franzò ha già diretto due volte il Forlì, sconfitto 2-1 dal Franciacorta nel 2019-20 e 3-2 dal Lentigione (di Serpini) nel 2021-22.

Mercato. La Sammaurese, che dopo il 4-0 di Carpi ha confermato mister Taccola, ha annunciato l’arrivo in mediana di Nicolò Scalini (‘95) dal Riccione. In uscita invece il Certaldo, che riceverà il Carpi il 20 dicembre nell’ultima di andata, ha liberato Ndyaie, Chiti e Capitani.

Anticipi. Due gare del prossimo turno (che precede quello di mercoledì 20) sono state anticipate da domenica 17 a sabato 16: si tratta di Corticella-Pistoiese e Aglianese-Certaldo.

Davide Setti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su