Albergatori, eletto Marco Filippetti : "Vogliamo una città più turistica"

È stato l’unico a essersi fatto avanti. Prende il posto di Paolo Costantini dell’Astoria che si era dimesso

Albergatori, eletto Marco Filippetti : "Vogliamo una città più turistica"

Albergatori, eletto Marco Filippetti : "Vogliamo una città più turistica"

La riunione degli albergatori si è svolta in campo neutro: la sede dall’Apa in piazzale della Libertà. Uno solo si è fatto avanti per fare il presidente dopo le dimissisoni di Paolo Costantini dell’hotel Astoria. Sale al vertice ed andrà avanti per un anno Marco Filippetti che faceva già parte del consiglio direttivo di questa associazione. Marco Filippetti è il figlio di Nardo, titolare del gruppo Lindbergh che conta oltre all’Excelsior, il Nautilus e l’hotel Charlie.

Tutti gli altri componenti dell’Apa restano al loro posto. Alla riunione hanno partecipato tutti i consiglieri, tranne due bloccati per impegni di lavoro: Claudio Casoli dell’hotel Flying di viale Verdi, che oltre all’albergo gestisce anche la spiaggia di fronte e Lucia Signorini dell’hotel Bellevue. Gli altri tutti presenti: Fabrizio Oliva del Caravelle, Roberto Signorini dell’Imperial Sport, Paolo Pedini del Napoleon, Vanessa Gasparini del Clipper, Loredana Ceccarelli dell’hotel delle Nazioni, Paolo Costantini dell’Astoria, quindi Romina Cinciarini del De Bains e dell’Embassy e Matteo Buscaglia dell’Atlantic.

Marco Filippetti, che ora attende solamente l’assemblea di tutti i soci in programma per il 26 e cioè fra otto giorni, resterà in carica fino ad ottobre del prossimo anno. Prima di eleggere lui, tutti i consiglieri hanno espresso il loro ringraziamento per il lavoro svolto dal dimissionario Paolo Costantini che ha mollato la carica perché su di lui si erano alzate delle critiche sulla gestione del perenne confronto con l’amministrazione comunale su temi noti e mai risolti: gestione della stagione turistica, arredi e via dicendo "anche se lì è come andare a sbattere su un muro di gomma, perché dicono sempre sì si, ma poi non fanno nulla", dice un associato attenuando le critiche piovute su Costantini.

Comunque sia Marco Filippetti è l’unico che ci ha messo la faccia perché non si è fatto avanti nessuno, ma il suo nome circolava da qualche giorno. "Lo conosciamo perché nelle riunioni è sempre intervenuto – dice il vicepresidente Loredana Ceccarelli – e le sue idee e la sua professionalità sono state sempre apprezzate da tutti ed è stato quindi eletto all’unanimità".

"In questi giorni e cioè fino all’assemblea del 26 dove tutti gli associati dovranno confermarmi – dice Marco Filippetti –, collaborerò con Paolo Costantini per il passaggio delle consegne. E’ nostra intenzione collaborare con l’amministrazione al fine di far diventare questa città sempre più turistica e internazionale. Per cui appena sarà possibile ci confronteremo con il nuovo sindaco o chi per lui, per iniziare questo percorso perché la nostra associazione vuole essere di supporto all’amministrazione nell’affrontare i problemi. Vediamo, ma devo dire che sono contento per questo nuovo impegno".

Tra le curiosità di questa associazione che conta una cinquantina di membri, l’assenza da tutti gli organismi, pur essendo una associato, di Nani Marcucci Pinoli che è titolare di tre strutture: l’hotel Vittoria, l’Alexander e quindi il Savoy in viale della Repubblica.

m.g.