Alvarez: "Si colleghi la costa con Urbino"

In vista di Pesaro 2024 il rappresentante del Consiglio degli studenti rilancia l’appello a Comune e Ami.

Alvarez: "Si colleghi la costa con Urbino"
Alvarez: "Si colleghi la costa con Urbino"

Per il 2024, quando Pesaro sarà Capitale italiana della cultura, serviranno linee di trasporto ad hoc tra essa e Urbino, così da portare più persone da un capoluogo di provincia all’altro, e collaborazioni concrete tra le due città, per creare opportunità. Lo sostiene Giovanni Alvarez, presidente del Consiglio degli studenti dell’Università Carlo Bo e consigliere comunale aggiunto: "Pesaro capitale della cultura dovrebbe essere un momento ricco di opportunità per far conoscere e valorizzare anche l’entroterra. Non parlo espressamente di Urbino centro, già conosciutissima, ma dei tanti borghi che la circondano, i quali avrebbero dovuto essere, a mio parere, valorizzati con progetti collegati a Pesaro 2024. Posto ciò, come pensiamo di collegare in maniera efficace Urbino e Pesaro in quel periodo? Il Comune e Ami dovrebbero valutare la creazione di linee ad hoc, magari anche con sconti per chi, durante le manifestazioni, deciderà di venire da Pesaro a scoprire Urbino".

"Gli incentivi per il trasporto pubblico potrebbero rendere la nostra città ancora più attrattiva e convogliare su Urbino parte dei turisti legati agli eventi che si svolgeranno a Pesaro. L’idea alla base della Capitale della cultura è quella di aprire al territorio. Un territorio che va dalla costa all’entroterra e, quindi, a Urbino. A oggi, non si è mai parlato in Consiglio comunale di quelli che sarebbero potuti essere gli scenari condivisi con Pesaro nel 2024, né delle possibili, conseguenti opportunità per i giovani".

"Questo la dice lunga su quanto sia necessario rafforzare gli interventi sulle politiche giovanili. Aprire un confronto pubblico con Pesaro sul tema avrebbe permesso di coinvolgere tutti quei giovani urbinati che lavorano nel mondo ricettivo, della ristorazione e della cultura, garantendo loro opportunità".

Se la parte sulle interazioni tra le città attende ora risposte nel concreto, una prima replica sul lato dei trasporti Ami l’ha già data, tramite la presidente Lara Ottaviani, quando Alvarez ha sollevato la questione durante l’audizione dell’azienda in Consiglio comunale: "Su Pesaro capitale della cultura posso dire poco, ma noi ci siamo resi disponibili, con Pesaro e con l’organizzazione della manifestazione, a ragionare. Stiamo già attuando qualche azione, per poter dare delle risposte in questo senso. Ci sono stati degli incontri preliminari, anche se, ovviamente il lavoro è ancora in corso: non mi sento, però, di anticipare nulla, perché non spetterebbe a me". Il tema dei trasporti costa-entroterra non mancherà di rifarsi sentire con vivacità nel corso del 2024.

Nicola Petricca