Pesaro, bocconi avvelenati sul San Bartolo. Muore cane, due sono gravi

Allarme, l'assessore Belloni: "Forse erano per i lupi"

Avvelenato cane di razza
Avvelenato cane di razza

Pesaro, 30 settembre 2019 - Un cane razza Alaska Malamute è morto avvelenato l’altra mattina lungo i sentieri del San Bartolo. Altri due cani li hanno salvati perché ne hanno mangiato poco. L’allarme è stato lanciato ieri sui social dall’assessore ai lavori pubblici Enzo Belloni il quale dice: «Sabato mattina, in occasione del raduno mari e monti riservato solo alla razza Alaska malamute, qualcuno potrebbe aver messo delle esche avvelenate non necessariamente per i cani ma forse per altri specie animale. Soltanto con l’esito dell’autopsia sarà possibile però stabilire con certezza le cause della morte del cane e il grave avvelenamento degli altri due cani che comunque si sono ripresi. Prendersela con i cani o gli animali, soggetti indifesi, per le proprie devianze è da psicopatici. Spero che si chiarisca con l’autopsia il motivo certo della morte del cane e dell’avvelenamento degli altri due ma non sembrano esserci dubbi sulla natura della morte. Crediamo che abbiano sparso questi bocconi per altri animali, soprattutto lupi e cinghiali, piuttosto che per i cani perché pur mangiandoli non sono morti tutti».