Festa dell’Unità per parlare di città e territorio

Il Pd lancia una edizione itinerante del suo appuntamento politico-sociale. Dibattiti con intellettuali, amministratori e nuove generazioni

Festa dell’Unità per parlare di città e territorio
Festa dell’Unità per parlare di città e territorio

Torna la Festa dell’Unità ad Urbino: dopo l’edizione dello scorso anno che ha segnato una ripresa della manifestazione si prosegue con lo stesso format. Ovvero itinerante, alla scoperta della città e del territorio. Primo appuntamento stasera. Il tema di quest’anno è stato svelato ieri in conferenza stampa: "La Festa dell’Unità è un brand che lega il passato con il futuro, simbolo di buon mangiare e buona politica. “La città che verrà“ è il titolo che abbiamo scelto – spiega il segretario del Pd di Urbino, Giorgio Ubaldi –. Saranno quattro giorni di discussioni dei problemi. Di pari passo proponiamo anche quattro cene organizzate dagli operatori locali. Nella speranza di ripetere il successo dell’anno scorso".

Tema di questa sera “Cosa c’è dopo la discarica“. "Lasciamo indietro Riceci e facciamo proposte alternative rimanendo attenti per far sì che non si ritorni indietro. Ci vediamo alle alla Casa delle Vigne, un tempo centro educazione ambientale, a dimostrazione che il territorio e l’ambiente sono sempre più centrali nella vita quotidiana di ognuno di noi. A seguire, a grande richiesta, la “Carbonara sotto le stelle“ con i cuochi di Cagli".

Durante il dibattito interverranno Lorenzo Santi, Gianluca Carrabs, Francesco Veterani, Pierluigi Ferraro e Antonio Santini. Giovedi 3 invece sempre alle 18 appuntamento al giardino di Santa Chiara con un incontro sul tema del turismo. Saranno ospiti Marco Bruschini per la Regione, il direttore della Galleria Nazionale delle Marche, Luigi Gallo, il professore di UniUrb Tonino Pencarelli, Federico Scaramucci e Giulio Lonzi come operatori del settore turismo, a seguire la cena di pesce preparata dalla pescheria Dini.

Domenica 6 Matteo Ricci sarà intervistato alle ore 19 sotto i Torricini da Tiziano Mancini sul tema “Pesaro capitale della Cultura 2024, il rapporto costa entroterra, il futuro politico“. Dopo il dibattito si potrà cenare con le tagliatelle al ragù di anatra. Ultimo appuntamento è per lunedì 7 con un incontro dal titolo “Gente che va e che viene da Urbino - 13.772 abitanti“. Nella piazzetta parcheggio di Santa Lucia con Davide Balducci discuteranno del tema Mario Rosati, Roberto Balduini, Andrea Lupi, Giovanni Alvarez e Emanuele Valli. A seguire la cena proposta da ragazzi di Giadaunpò. "Questo è un primo focus sul futuro della città. Di una città che aspetta idee e proposte per ripartire per essere punto di riferimento del territorio dal punto di vista economico, sociale e politico", conclude Ubaldi. Dopo questo appuntamento potrebbero esserci altre serate nelle frazioni del Comune di Urbino.

Per informazioni e prenotazioni 3460 851388 379 1621526.

fra. pier.