Giovani artisti, c’è il bando giusto

La Regione Marche aiuta i creativi tra 18 e 35 anni. Le domande rimangono aperte fino al 7 gennaio

Giovani artisti, c’è il bando giusto
Giovani artisti, c’è il bando giusto

In venti saranno selezionati, ma solo sei saranno i vincitori; un’opportunità “geniale“ finanziata dalla Regione Marche – Dipartimento politiche Giovanili – rivolta ai giovani dai 18 ai 35 anni, che vorranno mettersi in gioco esibendo la propria passione verso l’arte.

Nasce così il progetto “Innesti“, un’idea pensata per sostenere ed evidenziare la creatività e allo stesso tempo promuovere la realtà territoriale della nostra Regione. Dal 6 novembre 2023 è attiva un Open Call dove, chi vorrà partecipare dovrà iscriversi entro il 7 gennaio 2024, successivamente ci saranno le selezioni dei venti partecipanti che inizieranno un percorso di formazione gratuito.

"Per noi è una cosa molto importante dare inizio a questo progetto in quanto era da tempo che volevamo sviluppare un’idea rivolta alle aree interne del nostro territorio per dare luogo ad una vera “residenza artistica“" commenta Andrea Albertini coordinatore del progetto.

Si tratta di un programma formativo in quanto i venti artisti selezionati inizieranno un percorso immersivo nell’arte, attraverso incontri e laboratori, accompagnati da figure di fama internazionale come l’artista Andreco che sosterrà i partecipanti nel processo di co-progettazione delle opere. Ad aprile ci sarà la proclamazione dei sei vincitori che avranno una residenza artistica nei comuni partecipanti, spese di vitto, alloggio, per i materiali e un premio di 1.000 euro con la possibilità di dare inizio ad una attività da presentare nelle scuole; il progetto si concluderà con la narrazione di queste opere e con un’inaugurazione.

"Si vuole creare una rete di sinergie tra associazioni, scuole, giovani e gli enti territoriali che metteranno a disposizione i propri ambienti per la realizzazione di attività artistiche e culturali, tutto questo per diffondere ancora di più le iniziative delle associazioni locali" spiega Immacolata De Simone, dirigente della Regione Marche. Un’iniziativa che vedrà come protagoniste le associazioni: Zoe, Seconda Era, Stramonio e Terrea insieme ai Comuni di Apecchio, Acqualagna, Cagli, Cantiano, Peglio e Piobbico e agli istituti I.I.S. Celli, I.C. Francesco Michelini Tocci, I.C. Scipione Lapi e I.C. Enrico Mattei. Per partecipare alla call registrarsi sulla pagina dell’Associazione Zoe: http:associazione.cominnesti o tramite la pagina della Regione Marche.

Ilenia Baldantoni