Il Museo dell’arte della stampa fondato da Giorgio Montaccini celebra la Capitale della cultura

Il tipografo oggi novantenne guida ancora i visitatori tra macchinari e tecniche.

Il Museo dell’arte della stampa fondato da Giorgio Montaccini celebra la Capitale della cultura
Il Museo dell’arte della stampa fondato da Giorgio Montaccini celebra la Capitale della cultura

Nell’ambito delle manifestazioni promosse per “Pesaro città della cultura 2024“, si colloca il “Museo arte della stampa“ che vive sul territorio dal 2008 per merito del suo fondatore Giorgio Montaccini, all’insegna dello slogan “Affinchénulla vada perduto“. Il Museo, in via Podgora, in zona santa Maria delle Fabbrecce, è un’autentica vetrina di pezzi pregiati. Fra i visitatori dell’ultima ora Massimo Bertoldi della Casa editrice PP Paesaggidi Parole artigiani digitali creatori di mappe di Verona che ha espresso gratitudine al protagonista di una simile struttura fino ad avvertire la “vertiginedella storia“ in un ambiente di grande suggestione, con un narratore competente ed arguto. Giorgio Montaccini si adopera, nonostante lo scorrere del tempo, avendo da poco compiuto 90 anni, per rendere un servizio alla conoscenza e alla cultura. Attualmente è impegnato nella realizzazione di alcuni simpatici spot per illustrare e spiegare, a partire dal compositoio, il cammino di un’arte che non può conoscere tramonto.

l. d.