Il liceo Marconi sempre più musicale tra pianoforti, xilofoni e batterie

Inaugurate le nuove cinque aule del Liceo Scientifico di Pesaro, destinate agli studenti dell'indirizzo Musicale

Il liceo scientifico Marconi sempre più musicale, inaugurate 5 nuove stanze di musica (foto di Luca Toni)

Il liceo scientifico Marconi sempre più musicale, inaugurate 5 nuove stanze di musica (foto di Luca Toni)

Pesaro, 23 febbraio 2024 - ‘Attacca, banda!’: i più grandi, forse, riconosceranno in questo motto il fantomatico Andrea, personaggio di Carosello che sfornava i biscotti Doria, mentre i più giovani, probabilmente, non sanno nemmeno chi sia. Però, senza ombra di dubbio, gli studenti del Marconi da adesso potranno urlare questa frase a voce alta: sono state infatti inaugurate le nuove cinque aule, ricavate dal bar del campus, del Liceo Scientifico, Musicale e Coreutico, le quali hanno accolto tra le loro mura gli studenti, per l’appunto, del Musicale. Ad aggiungersi a queste, anche i sei laboratori, riempiti sin da subito di xilofoni, pianoforti, batterie e tantissimi altri strumenti: “Questo è un grandissimo passo avanti per la nostra scuola – spiega Luca Testa, dirigente scolastico del Liceo Marconi –. Gli studenti, finalmente, hanno potuto riappropriarsi di quegli spazi che gli mancavano. Data la crescente domanda di iscrizione al nostro liceo, infatti, avevamo avuto delle difficoltà all’inizio dell’anno nel dare i giusti luoghi agli studenti. Ora, grazie all’aiuto della provincia, i ragazzi potranno studiare in classi nuove di zecca”.

Le aule, però, hanno visto un piccolo ritardo sulla tabella di marcia: sarebbero dovute essere consegnate, infatti, a metà ottobre, ma piccoli interventi necessari hanno visto il prolungamento dei lavori, arrivando ad essere completate a metà dicembre circa. Un traguardo, questo, che ha visto un costo di 214mila euro: “Di traguardi, però, ne abbiamo ancora tantissimi da compiere per quel che riguarda le scuole – commenta Giuseppe Paolini, presidente della provincia di Pesaro e Urbino –. Essere riusciti a trovare queste aule qui, all’interno del campus e del liceo stesso, è un’azione encomiabile. Devo ringraziare per questo i tecnici, i quali sono riusciti a non far “traslocare” i ragazzi da qualche altra parte, ma gli hanno permesso di poter rimanere qui, assieme ai loro compagni di scuola. I giovani devono avere dei luoghi fatti proprio per la musica, anche se si sono visti privati di un punto d’incontro. Se si rifarà un bar in futuro? Perché no, magari quando vado in pensione lo apro io il bar qui, i giovani sono fenomenali e bisogna circondarsi di loro per restare ragazzi dentro”.

Nel totale complessivo, gli spazi che sono stati reperiti dall’area dell’ex bar e dall’ex appartamento del custode ammontano a 725 metri quadrati. Inoltre, nel pacchetto degli interventi anche la sistemazione degli archivi, una nuova pavimentazione, opere murarie, tinteggiature, nuovi sistemi elettrici e di sicurezza, nonché l’impianto di riscaldamento per due aule e l’insonorizzazione totale dei laboratori musicali. Un grande progetto, che ha visto i giovani soddisfatti dei nuovi spazi forniti e che, finalmente, potranno dare sfogo a tutte le loro passioni e al loro estro artistico.