Rossi: "Si sistemi la Flaminia tra Foci e Pontedazzo"

Il consigliere regionale Giacomo Rossi sollecita il ripristino al più presto del tratto della antica Flaminia tra Foci di Cagli e Pontedazzo di Cantiano, diventato una priorità per la sicurezza dello storico Ponte Romano e per la viabilità tra Marche e Umbria.

Rossi: "Si sistemi la Flaminia tra Foci e Pontedazzo"
Rossi: "Si sistemi la Flaminia tra Foci e Pontedazzo"

Urge ripristinare al più presto il tratto della antica Flaminia tra Foci di Cagli e Pontedazzo di Cantiano. A sollecitarlo è il consigliere regionale Giacomo Rossi: "Sta diventando una vera priorità sistemare gli appena tre chilometri della vecchia Flaminia tra Cagli e Cantiano ancora chiusi con transenne e parti di sede stradale danneggiate dalla piena del Settembre 2022. Nel tratto si trova anche in uno stato di precarietà e insicurezza lo storico Ponte Romano che rischia di subire ulteriori danni con eventuali altre piogge abbondanti e relative piene del fiume Burano. Un bene storico che va subito rimesso in sicurezza e riaperto alla viabilità in questo tratto di Flaminia rimasto molto importante per l’uso di varie attività locali, cave e punti di ristoro fortemente penalizzati da oltre due anni. Inoltre c’è da sottolineare la necessità non più prorogabile per il completo ripristino della viabilità ordinaria della vecchia Flaminia essendo l’unica alternativa alla vicina Superstrada alla viabilità tra Marche e Umbria in mezzo alla dorsale appenninica tra il Catria e il Petrano. Un tratto di strada unico e strategico per eventuali deviazioni dalla Suoerstrada Flaminia come spesso è accaduto in passato per varie situazioni. Qualche mese fa c’è da ricordare ad esempio che fu chiusa la Superstrada per una frana a ridosso della galleria Macereto e il traffico fu bloccato tra Marche e Umbria. Quindi non è più rinviabile una completa riapertura di questa antica strada".

Mario Carnali