Serie C: le due "sorelle" a bersaglio. Basket Pesaro e Bartoli, avanti tutta

I primi tengono i playoff a tiro (ora a soli due punti), la Mechanics aggancia Perugia in seconda posizione

Serie C: le due "sorelle" a bersaglio. Basket Pesaro e Bartoli, avanti tutta

La Bartoli Mechanics al completo nel match disputato a Recanati

Settimana col doppio turno per le formazioni di serie C quando mancano solo quattro partite al termine della stagione regolare. Con un bottino di una vittoria e una sconfitta Basket Giovane e Bartoli Mechanics hanno fatto il loro compito: la prima tenendo aperta la rincorsa ai playoff (ora distanti solo 2 punti) e la seconda agganciando Perugia al sesto posto, pur avendo due partite in meno che le consentiranno di salire in quinta piazza. Il Basket Giovane è stato di scena a Gualdo in una partita caratterizzata da espulsioni e falli tecnici, in cui i padroni di casa sono riusciti a stare sempre avanti, nel primo tempo con scarti risicati (19-18 al ‘10 e 36-34 all’intervallo), per poi piazzare un parziale da 23-10 che proietta gli umbri sul +15 e indirizza definitivamente la gara. Finisce 79-67, con Siepi a quota 17 punti come migliore del BG. Martedì sera poi subito in campo contro Perugia, stavolta in casa, per tenere accese le speranze playoff: match dominato dal primo all’ultimo minuto, sempre in vantaggio con doti consistenti sino al 58-40 finale. Lorenzi decisivo coi suoi 14 punti, ben supportato da Siepi e Gueye. Ha fatto uno su due anche la Bartoli, sconfitta nella proibitiva trasferta a Recanati (imbattuta in casa e certa ormai del primo posto) e poi concreta e cinica in casa contro Foligno. Il match nella città di Leopardi dura meno di un quarto, con la Svethia che scappa via subito oltre la doppia cifra di vantaggio (23-11) e non si guarda più indietro (43-21 all’intervallo). La ripresa serve solo a ridurre lo scarto per renderlo meno amaro, (73-57). Era da vincere invece la sfida casalinga contro Foligno, e così è stato: la formazione di coach Paolini vola via nel primo quarto (24-10), ma poi si blocca venendo rimontata nei due quarti centrali fino ad arrivare al ‘30 sulla perfetta parità ( 52-52). Serve un grande ultimo quarto che arriva, con Santi e Foglietti (rispettivamente 23 e 17 punti) a guidare la squadra alla vittoria per 75-70.

Doppia sconfitta, infine, per la Mec System Urbania, caduta prima di misura ad Assisi 75-72 e poi sconfitta in casa contro San Marino 64-72. Tanti rimpianti soprattutto nella prima gara, dove i biancorossi, dopo il primo quarto chiuso sotto di uno, con un grande secondo parziale hanno preso la leadership della gara. Fatale però il rientro dagli spogliatoi, che costano alla squadra di coach Dutto i due punti ampiamente alla portata.

Leonardo Selvatici