Spartans e Urbania, testa a testa per la vetta

Pesaro domina la Divisione Regionale 2 con quattro squadre in testa dopo la 3ª giornata di ritorno. Gli Spartans e Urbania guidano la classifica, mentre la Vuelle A vince il derby contro la Lupo Pantano. Urbania e Vuelle A trionfano con prestazioni convincenti, mentre il Cus Urbino e i Trashmen ottengono importanti vittorie.

Spartans e Urbania, testa a testa per la vetta

La formazione degli Spartans, prima in classifica, schierata al gran completo

Pesaresi sempre più protagoniste in Divisione Regionale 2 dopo la 3ª giornata di ritorno del girone A: quattro delle prime sei sono infatti della città di Pesaro. A comandare la classifica il duo Spartans-Urbania, coi primi davanti solo perché Urbania ha già risposato nel girone di ritorno mentre gli Spartans no. La squadra di coach Giovanni Spadola, impegnata in casa nel derby contro la Lupo Pantano - che veniva da due vittorie di fila - ha portato a casa i due punti grazie a un primo quarto schiacciasassi da 27-10, che le ha permesso di gestire l’andamento della gara mantenendo invariata la distanza nel punteggio. Il finale racconta di una larga vittoria (78-61), figlia di una prova dominante sotto canestro dei due lunghi della formazione di casa: Andreani, autore di 22 punti, e Di Luca (16).

Vince con lo stesso scarto, ma con qualche fatica in più, anche Urbania, impegnata in casa contro Acqualagna: il punteggio di 68-51 non dice tutta la verità su una gara che ha visto i padroni di casa allungare subito nel 1° quarto (22-13), senza però riuscire a incrementare il vantaggio. Lo sforzo finale è però ancora in favore della compagine durantina che dilaga e guadagna i due punti, trascinata dai 16 punti di Lulaj. Torna alla vittoria la Vuelle A, conservando la terza posizione e provando a restare in corsa con le prime della classe. Sfida non semplice contro Cagli: i ragazzi di Longoni vanno sotto dopo il primo quarto (13-17), ma sorpassano con un ottimo 2° parziale mettendo la testa avanti sul 30-24. Gli ospiti non mollano e all’inizio dell’ultimo quarto inseguono a soli due punti, 38-36, ma i padroni di casa, spinti da Balleroni e Lorenzi (14 e 10 punti), resistono e la portano a casa (57-48). Dietro le prime tre insegue il Cus Urbino vittorioso contro il Montecchio in una sfida equilibrata fino all’ultimo (66-61). Vincono anche i Trashmen contro i Real Pirates, ultimi in classifica (61-46) grazie ai tre primi quarti perfetti che sul +22 chiudono in anticipo la contesa. l.s.