Tagliati i fondi del Pnrr Giallo sui tre palazzi storici "Cancellati 23 milioni"

I 5 Stelle lanciano l’allarme. Ricci: "Fuori solo i soldi per il cavalcaferrovia". Il centrodestra: "I progetti saranno finanziati diversamente".

Tagliati i fondi del Pnrr  Giallo sui tre palazzi storici  "Cancellati 23 milioni"
Tagliati i fondi del Pnrr Giallo sui tre palazzi storici "Cancellati 23 milioni"

"È proprio il caso di dire evviva la filiera Marche-Governo. Dal Pnrr sono stati stralciati 16 miliardi di opere e anche le Marche pagheranno a caro prezzo il tradimento del governo Meloni e della giunta Acquaroli". Così l’on. Giorgio Fede (M5S) nel presentare un elenco esemplificativo delle opere marchigiane definanziate: "Il governo ha promesso di stanziare altre risorse per i progetti depennati ma non ha specificato né come né quando". Nell’elenco delle opere definanziate anche le ristrutturazioni dei palazzi storici della città di Pesaro: tolti 8 milioni per palazzo Mazzolari Mosca; 7,6 milioni per il San Domenico; 4,4 milioni per Palazzo Almerici. Tra i definanziamenti anche 3,3 milioni per il Cavalcaferrovia "De Sabbata". "Il governo Meloni taglia il Pnrr: le Marche tra le Regioni più colpite. La revisione annunciata dal governo Meloni taglia a livello nazionale ben 15,9 miliardi di euro e rappresenta – scrivono i consiglieri regionali Manuela Bora e Maurizio Mangialardi del Pd – una vera e propria mannaia sulle risorse destinate alle Marche, tanto da farne una delle Regioni italiane tra le più colpite. Conti alla mano sono stati riformulati ben 144 obiettivi sui 349 rimanenti. I tagli riguardano la valorizzazione del territorio e l’efficienza energetica dei Comuni (6 miliardi), la rigenerazione urbana (3,3 miliardi); i piani urbani integrati (2,5 miliardi); la gestione del rischio alluvione e idrogeologico per (1,287 miliardi); la tutela e la valorizzazione del verde urbano (110 milioni). Ma il dato più drammatico riguarda la voce salute: la proposta del governo sottrae larga parte delle risorse destinate alle Case della Salute e alla telemedicina".

Il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci sostiene che tra i "tagli" per ora previsti nella sua città ci sarebbe solo la cancellazione del finanziamento del cavalcaferrovia "De Sabbata" da 3,3 milioni di euro: "Nella revisione del Pnrr – sottolinea – non sarebbero stati inseriti i progetti dei tre palazzi storici".

Il centrodestra invece: "La revisione del Pnrr effettuata dal governo non ha ancora previsto decreti attuativi e, di conseguenza, non esistono tagli operativi rispetto a progetti già finanziati". E ancora: "Vi è stata la promessa del governo – conclude il centrodestra – di finanziare quei progetti eventualmente esclusi dal Pnrr con fondi nazionali e in ogni caso tutti quei progetti che sono già stati appaltati, con chiusura della procedura di gara, verranno certamente "preservati"". Vedere per credere.

Luigi Luminati