Carpegna Prosciutto, vittoria contro Brescia: applausi per Foreman

L’inizio della nuova era della formazione biancorossa: il giocatore nei 25 minuti in cui è stato in campo ha messo a segno 25 punti con 3 su 4 nel tiro dalla distanza breve e 4 su 5 nelle bombe e con 7 su 7 nei tiri liberi

Vuelle Carpegna Prosciutto, vittoria contro il Brescia. Nella foto, Foreman

Vuelle Carpegna Prosciutto, vittoria contro il Brescia. Nella foto, Foreman

Pesaro 7 marzo 2024 - Un colpo di cannone Foreman, il nuovo play della Carpegna Prosciutto. Entra in campo dopo 7 minuti di gioco e piazza subito tre bombe, quelle del primo strappo per la formazione di Sacchetti. Pubblico in piedi. Applausi. L’inizio della nuova era della formazione biancorossa che batte in casa la Germani Brescia, prima in classifica per 93 a 83. Foreman si presenta con questi numeri alla grande platea del PalaVitri: nei 25 minuti in cui è stato in campo ha messo a segno 25 punti con 3 su 4 nel tiro dalla distanza breve e 4 su 5 nelle bombe e con 7 su 7 nei tiri liberi.

Una iniezione di fiducia anche per i compagni di squadra che nel gioco libero e veloce della formazione pesarese trovano più sicurezza. E rispunta dalle nebbie delle ultime settimane anche Matteo Tambone al centro di chiacchiere e di false partenze. Dietro al nuovo play che Sacchetti ha utilizzato con saggezza, sicuramente un altro redivivo: Totè che ha messo nel conto una gara di tutto rispetto soprattutto nella prima fase del match, tanto che il pivot chiude con 21 punti segnati e con 8 su 9 da sotto.

E sul fronte opposto, dentro l’area, non c’era un picco pallo qualsiasi, ma un pivot tra i più incisivi del campionato come Burnell. Una gara che la formazione di casa ha avuto sempre nelle mani e che ha sempre controllato. Magro, il tecnico della Germania Brescia, per cercare di togliere l’inerzia della gara dalle mani di Pesaro si è affidato mani e piedi alla forza fisica di Petrucelli che alla fine ha anche usato come arma difensiva proprio per bloccare la devastante partita offensiva di Foreman. Ma non c’è stato nulla da fare. La pausa del campionato ha riportato davanti agli occhi dei tifosi una squadra completamente trasformata e molto sicura. Perché tutti i giocatori che si sono alternati sul campo hanno dato il loro contributo a partire da Cinciarini autore di 7 assist, così come Forde che porta a casa 7 rimbalzi e qualche buon tiro dalla distanza. Da aggiungere all’elenco anche la prestazione di Bluiett che chiude con un 3 su 6 dalla distanza. Una formazione quella di Sacchetti che chiude nel tiro pesante con 10 su 27 pari ad un buon 37 per cento.

Meglio di Brescia, Pesaro, anche sotto i tabelloni dove chiude con 32 rimbalzi contro i 30 della formazione capolista. Toglie e spazza via Pesaro con questa vittoria quel pessimismo cosmico che aleggiava sulla società. Perché la rivoluzione di gioco e l’arrivo di Foreman mettono la formazione di Sacchetti in una fase positiva tenendo conto che molte formazione che sono partite molto forte nella prima fase del campionato, solitamente rallentano i ritmi nella seconda parte. Una seconda fase di campionato che potrebbe riservare sorprese. Lazzaro che s'alza e cammina.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su