Vuelle Pesaro, ufficiale l'arrivo di Andrea Cinciarini

Il comunicato della Carpegna Prosciutto: “Andrea torna a casa”. Una scelta con forti legami familiari e un esordio a Pistoia tra otto giorni

Andrea Cinciarini nell'ultima partita di Saragozza

Andrea Cinciarini nell'ultima partita di Saragozza

Pesaro, 8 dicembre 2023 – Ora è ufficiale: tutto fatto per il ritorno di Andrea Cinciarini alla Vuelle Pesaro. La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro comunica di aver raggiunto l’accordo per riportare in maglia biancorossa Andrea Cinciarini.

Playmaker classe 1986, la cui carriera è iniziata proprio nel settore giovanile del club pesarese con il quale ha esordito in serie A nell’ottobre 2003. Una carriera di grande livello iniziata nella Virtus Pesaro, è passato a Senigallia, Pistoia, Montegranaro, Cantù, Reggio Emilia (con cui vince l’EuroChallenge). Poi il passaggio all’Olimpia Milano: divenendone capitano nel 2016. Ben sei sono le stagioni di Cinciarini con la maglia milanese nelle quali conquista due scudetti, tre Coppe Italia e quattro Supercoppe Italiane. Nell’estate 2021 torna a Reggio Emilia, scrivendo una pagina di storia nel campionato grazie alla tripla doppia messa a referto nel match contro Treviso: si tratta di una prima volta assoluta. Cinciarini ha un legame importante con i record: l’8 gennaio 2023 è diventato il giocatore in attività con il maggior numero di assist in Serie A. Quest'anno la prima esperienza all'estero, accettando la proposta del Saragozza, formazione impegnata nel massimo campionato spagnolo e in Europe Cup. Cinciarini vanta anche la partecipazione a quattro edizioni dei Campionati Europei con la maglia della Nazionale azzurra. Ora torna a casa, nella sua Pesaro. L'operazione "Cincia", anticipata e raccontata in questi giorni dal Carlino, è arrivata a buon fine. Per lui è un ritorno a casa, da perfetto pesarese. E un ritorno in famiglia, dove sia il padre che il fratello maggiore hanno giocato in maglia biancorossa. A proposito di famiglia, Andrea Cinciarini nel suo messaggio di ieri ha spiegato una scelta totalmente familiare, compresa la tenera età della secondogenita.

Vado in Italia. Per me tornare nella squadra della mia città natale - scrive ‘Cincia’ - dove sono nato, cresciuto e dove ho esordito in serie A è motivo di orgoglio e soddisfazione e ho pensato che fosse la scelta giusta per quest’ultima parte della mia carriera. Credo che giocare davanti ai miei genitori, alla mia famiglia e ai miei amici sia meraviglioso”. Il suo esordio sarà domenica prossima nella trasferta di Pistoia.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su