Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 giu 2022

De Pascale sindaco un anno in più

Il suo mandato non scadrà nel 2026, ma nel 2027.. Il motivo è la legge 182 che . regola le elezioni

21 giu 2022

Al termine dei due mandati, Michele de Pascale, avrà fatto il sindaco di Ravenna quasi un anno in più, da 10 a 11 anni. Più o meno è la stessa situazione nella quale verrà a trovarsi il sindaco di Faenza Massimo Isola, eletto a fine settembre 2020. Con loro anche i primi cittadini di Milano, Roma, Napoli e di tanti altri Comuni.

Michele de Pascale, per restare al Comune di Ravenna, non scadrà nel 2026, come si è sempre detto e scritto, ma l’anno dopo, ossia il 2027. Il motivo è da rintracciare nella legge 182 del 1991 che regola lo svolgimento delle elezioni comunali: se il mandato scade nella seconda metà dell’anno come nel caso di de Pascale, le elezioni vengono rimandate al primo semestre dell’anno successivo, il 2027.

"Le elezioni dei consigli comunali – recita la legge - si svolgono in un turno annuale ordinario da tenersi in una domenica compresa tra il 15 aprile ed il 15 giugno se il mandato scade nel primo semestre dell’anno ovvero nello stesso periodo dell’anno successivo se il mandato scade nel secondo semestre. Il mandato decorre per ciascun consiglio dalla data delle elezioni".

Visto che le elezioni amministrative si sono tenute nell’autunno del 2021, la fine naturale del mandato sarebbe quindi autunno 2026, ma in applicazione della legge 28291 si tornerà al voto amministrativo soltanto nella successiva primavera, con de Pascale in carico altri 7, 8 mesi. A questi vanno aggiunti i pochi mesi di proroga che ebbe alla fine del primo mandato, quando il voto slittò dalla primavera all’autunno del 2021.

La questione del prolungamento del mandato per legge è diventata di dominio pubblico per via del sindaco di Milano, Beppe Sala. Considerato il ‘federatore’ di un movimento politico che intende mettere in sicurezza il governo Draghi, il sindaco di Milano ha detto di non volersi muovere dalla città che guida fino al 2026, anzi quasi un anno in più, per via della legge 182.

E per de Pascale sarà prorogata al 2027 anche la carica di presidente della Provincia.

lo. tazz.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?