Eccellenza. L’anticipo alle 15. Tra Sanpaimola e Reno è sfida tra bomber

Al ’Buscaroli’ si fronteggiano i cecchini Filippi e Bonavita. Domani il Russi fa visita al Ronco

Tra Sanpaimola e Reno è sfida tra bomber

Federico Bonavita, bomber del Sanpaimola con 13 reti

Nel campionato di Eccellenza si giocano in questo weekend le gare della nona giornata di ritorno, col derby Sanpaimola-Reno anticipato a oggi pomeriggio. Al termine della regular season mancano 9 turni, ma mercoledì è in programma il turno infrasettimanale.

Sanpaimola-Reno. Oggi alle 15, al ‘Buscaroli’ di Conselice, va in scena una sfida interessante, soprattutto fra bomber di razza, ovvero Filippi della Reno, capocannoniere del girone B con 15 reti, e Bonavita del Sanpaimola, che (6 gol nelle ultime 7 giornate) segue a quota 13. I padroni di casa, al 13° posto con 30 punti, sono reduci dal pareggio di Medicina, e difendono il +5 sul Diegaro che è in zona playout, ma tengono d’occhio anche il Masi Torello, che è a -9 (se il vantaggio scende sono i 7 punti si riattiva il meccanismo del playout). Gli ospiti, invece, dopo il 4-1 al Sant’Agostino, ‘vedono’ di nuovo il 4° posto occupato dal Gambettola, solo a -3. All’andata, la Reno vinse 3-0 nella propria tana, con le reti di Tabanelli, Tassinari, Filippi. Cava Ronco-Russi. Domani, alle 14.30, sul sintetico del Morgagni, si sfidano due squadre in cerca di continuità. Nonostante il 9° posto con 34 punti, sta meglio il Russi che, nelle ultime 5 giornate ha racimolato 7 punti, anche se il ko di Novafeltria, sul campo di una percolante, ha rovinato la media e una striscia di 2 vittorie consecutive. I forlivesi, decimi con 35 punti, sono posizionati meglio in classifica, ma, nelle ultime 5 giornate hanno conquistato appena 4 punti. È l’11° scontro diretto fra le due rivali. Il bilancio dei precedenti parla a favore dei falchetti, che conducono con 4 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte. All’andata, il Russi vinse 2-1 con reti di Andreani e Marra.

Sasso Marconi-Massa Lombarda. Domani alle 14.30, la formazione bianconera rende visita alla capolista, che difende il primato con 3 punti di vantaggio sul Granamica. Il Massa – 11° a quota 33, al momento con un margine di +8 sulla zona playout – affronta la trasferta con serenità, consapevole di aver poco da perdere, ma anche di affrontare una squadra non imbattibile. Non più tardi di 3 settimane fa, il Sasso Marconi ci ha infatti lasciato le penne a Diegaro. All’andata, tanto per restare in tema, il Massa Lombarda bloccò la prima della classe 1-1 con rete del pareggio firmata da Magri su rigore. I numeri dicono che si troveranno di fronte la miglior difesa (quella dei padroni di casa con appena 14 reti incassate) e il peggior attacco (quello degli ospiti con 19 reti realizzate). Sugli altri campi: Granamica-Gambettola, Sant’Agostino-Bentivoglio, Tropical Coriano-Medicina Fossatone, Castenaso-Vis Novafeltria, Diegaro-Masi Torello, Savignanese-Pietracuta.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su