Al via le celebrazioni pasquali. Domani sera la Via Crucis in centro

Apre il magnifico scrigno di San Girolamo con la Scala Santa che i fedeli salgono in ginocchio

Al via le celebrazioni pasquali. Domani sera la Via Crucis in centro

Fedeli in ginocchio sulla Scala Santa di San Girolamo. La chiesa è una delle più belle e meno conosciute della nostra città. Questi giorni possono rappresentare anche l’occasione per poterla visitare e colmare la lacuna

Questo il calendario delle liturgie pasquali in programma in Cattedrale, con la presidenza in particolare dell’arcivescovo Giacomo Morandi, che la domenica di Pasqua presiederà la messa solenne a Guastalla, nella Concattedrale, alle 10.

Oggi, Giovedì Santo, in Duomo alle 9.30, Santa Messa Crismale officiata da monsignor Giacomo Morandi, che presiede anche la Santa Messa in Coena Domini alle 18,30 (le confessioni sono possibili dalle 15 alle 18). Domani, Venerdì Santo, sempre in Cattedrale alle 18,30 ci sarà la celebrazione della Passione del Signore, mentre alle 21 si potrà partecipare alla Via Crucis Cittadina, con inizio dalla Basilica della Ghiara e processione fino alla Cattedrale. A presiedere i due momenti è monsignor Giacomo Morandi (confessioni dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18). Sabato Santo l’arcivescovo di Reggio Emilia e Guastalla presiederà, alle 21 in Duomo, la Veglia Pasquale (confessioni dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18) Domenica 31 marzo, Pasqua di Risurrezione alle 11,30 e alle 18 a presiedere la Santa Messa sarà monsignor Giovanni Rossi. Lunedì dell’Angelo, il primo aprile, le funzioni saranno alle 10,30 in Cattedrale e alle 18 in San Prospero.

La chiesa di San Girolamo e Vitale (in via San Girolamo 24), tradizionalmente aperta ai fedeli durante il periodo pasquali, osserva il triduo pasquale, incentrato sull’adorazione del Santo Sepolcro, ogg dalle 21 fino all’una di questa notte. Domani dalle 7 alle 13,30 e poi dalle 15 alle 24, mentre sabato 30 dalle 8 alle 12. Negli stessi orari è possibile compiere il rito individuale della Scala Santa, che conta 28 gradini e che ogni anno diversi fedeli salgono in ginocchio. Domani alle 15 si terrà la Via Crucis e alle 16,30, a cura dell’ordine cavalleresco del Santo Sepolcro, la recita del Santo Rosario commentato. Nella chiesa di San Girolamo e Vitale - un gioiello di architettura barocca, progettata da Gaspare Vigarani, che ospita il primo esempio di colonne tortili a cui si ispirò Gian Lorenzo Bernini per la Cattedra di San Pietro - è anche visibile una mostra sulla Sacra Sindone, a cura dell’associazione Città di Reggio. "Chi è l’uomo della Sindone?" è un progetto sul mistero del lenzuolo che conserva l’immagine di Gesù, un invito a meditare sul mistero della morte e della resurrezione di Cristo. La mostra rimane aperta al pubblico, con ingresso a offerta libera, oggi, domani e sabato dalle 9 alle 18; domenica di Pasqua dalle 9 alle 12,30 e dalle 16 alle 19.

A Pecorile di Vezzano, la sera del Venerdì Santo è in programma la 24ª Via Crucis. organizzata dall’Unità pastorale di Puianello e Vezzano. Il percorso quest’anno prevede le stazioni nel borgo del Castello, in via Garfagnana. Verrà rappresentato l’ingresso in Gerusalemme con i dodici apostoli tra due ali di folla, l’ultima cena, il calvario di Gesù e infine la Resurrezione.