Cittadinanza ad Assange. Arriva in città la moglie

Oggi il conferimento in Sala del Tricolore per "la libertà di stampa". Esultano i consiglieri di Coalizione civica che hanno seguito la vicenda.

Cittadinanza ad Assange. Arriva in città la moglie
Cittadinanza ad Assange. Arriva in città la moglie

Sarà Stella Moris, moglie di Julian Assange, a ricevere oggi, per conto del marito ancora in carcere nel Regno Unito, la Cittadinanza onoraria che Reggio Emilia ha deciso di conferire all’attivista australiano. Stella Moris, accompagnata dalla giornalista Stefania Maurizi, riceverà il prestigioso riconoscimento alle ore 17 in Sala Tricolore dal sindaco Luca Vecchi e dal presidente del Consiglio comunale Matteo Iori. Il percorso che porta al conferimento nasce dal ‘Movimento Free Assange Reggio Emilia’, che nel febbraio 2023 deposita una mozione di iniziativa popolare sottoscritta da 1.200 cittadini reggiani per chiedere il conferimento della Cittadinanza onoraria.

La delibera viene approvata dal Consiglio comunale il 18 settembre 2023 attribuendo al fondatore di Wikileaks la Cittadinanza onoraria con la seguente motivazione: "Simbolo internazionale del diritto alla libertà di stampa e di espressione. Grazie al progetto di giornalismo investigativo Wikileaks, ha reso trasparente all’opinione pubblica internazionale diversi episodi in cui sono stati violati i diritti umani, commessi crimini di guerra e violati accordi internazionali".

Il caso Assange in questi anni ha avuto anche il supporto dell’Ordine dei giornalisti italiani (lo scorso anno ha conferito a Assange la tessera ad honorem), della Federazione nazionale stampa italiana e di organizzazioni internazionali come Amnesty International.

La partecipazione alla cerimonia è aperta ai cittadini e gratuita con prenotazione obbligatoria e fino ad esaurimento posti.

È possibile chiedere di riservare un massimo di due posti ed è necessario presentarsi in Sala del Tricolore entro e non oltre le 16.45. In caso di richieste oltre la capienza della Sala Tricolore, sarà aperta Sala Rossa, all’interno del Municipio, per seguire la cerimonia in diretta streaming.

Per prenotare, serve utilizzare Eventbrite. La cerimonia sarà trasmessa anche in diretta streaming dai profili social del Comune di Reggio Emilia.

La figura e l’operato di Assange in città è nota, fra l’altro, tra i giovani attraverso l’operato dei servizi comunali Officina Educativa e Partecipazione giovanile e benessere, in collaborazione con la cooperativa Reggiana Educatori, che in questi anni hanno portato il tema del diritto alla libertà di stampa e la vicenda dell’attivista australiano nelle scuole secondarie reggiane, e grazie al contributo del Movimento Free Assange Reggio Emilia e del gruppo reggiano di Amnesty International.

Così i consiglieri Fabrizio Aguzzoli e Dario De Lucia di Coalizione Civica: "Riteniamo che il conferimento della cittadinanza onoraria a Julian Assange sia un gesto importante di cui andare orgogliosi come comunità. E che potrà dare supporto alla sua liberazione e ribadire il diritto al giornalismo libero e all’informazione dei cittadini".