Divorzio tra Vikings e coach Fusina. Team interno per la panchina

La società rubierese dei Vikings ha esonerato il tecnico Alessandro Fusina dopo una serie di risultati deludenti. Al suo posto subentrano Michele Guerrazzi, Marco Morelli e lo staff tecnico, con sfide difficili in arrivo. Fusina non è riuscito a invertire la situazione nonostante le aspettative.

Divorzio tra Vikings e coach Fusina. Team interno  per la panchina

L’allenatore Alessandro Fusina

Avvicendamento sulla panchina dei Vikings. Nella serata di lunedì la società rubierese ha sancito il divorzio da Alessandro Fusina, che non terminerà cosi la sua prima stagione alla guida dei rosso-blu: a sostituirlo, dopo l’esonero, saranno gli ex giocatori della nazionale italiana Michele Guerrazzi, attualmente general manager, e Marco Morelli, in collaborazione con Alessandro Baschieri e Davide Ruozzi, oltre al tecnico della seconda squadra, attualmente impegnata in Serie B, Luca Ferroni.

Per il nuovo corso un avvio terribile: nelle prossime settimane le avversarie si chiameranno Conversano, Fasano e Alperia Black Devils, rispettivamente quinta, seconda e terza forza del torneo.

I risultati. Fusina, tecnico siciliano classe 1971, paga sicuramente la mancanza di risultati. La sconfitta di sabato scorso, quella sul campo della Raimond Ego Sassari, è la tredicesima in 17 match disputati e la classifica parla chiaro: i Vikings sono terzultimi nella classifica di Serie A Gol maschile e la distanza dalla salvezza diretta, senza passare attraverso le forche caudine dei playout, dista 5 lunghezze, con Cingoli che ha peraltro una partita in meno. A far paura è l’ultimo posto, occupato da Carpi, che è a -3. E considerato il rendimento attuale, con 4 sconfitte in altrettanti match del girone di ritorno, dopo l’illusoria vittoria di gennaio con l’Albatro Siracusa, la società ha ritenuto di dover intervenire. Fusina, che non è riuscito a superare i 9 mesi al PalaBursi (era stato ufficializzato lo scorso 23 maggio), nelle intenzioni di tutti doveva aprire un nuovo ciclo dopo l’era Galluccio, che aveva riportato e salvato i rubieresi nella massima categoria nazionale: le cose, purtroppo, non sono andate come sperato.