"Fu Nicolini a prevedere i tagli"

Automedica unica, Tasselli (attivista di ’Si può fare’) critica l’ex direttore dell’Ausl , ora consigliere del Pd

"Fu Nicolini a prevedere i tagli"
"Fu Nicolini a prevedere i tagli"

Alle numerose firme raccolte in modo diretto, si aggiungono anche quasi 850 adesioni giunte attraverso la piattaforma web "Change.org", avviata da Gianni Tasselli, ex consigliere comunale e ora attivista della coalizione "Si può fare" a Correggio, per riottenere in loco la sede del servizio di automedica, che da alcune settimane è stato unificato a Novellara, per un territorio molto vasto della Bassa e della Pianura reggiana. "

Sulle questioni dell’Emergenza-urgenza ci sono carenze da affrontare. In consiglio comunale – spiega Gianni Tasselli – il sindaco Fabio Testi ha risposto che c’è carenza dei medici qualificati per il sistema e che questo impedisce di mantenere l’automedica a Correggio. In realtà la cancellazione dell’automedica di Correggio e il mantenimento di un solo equipaggio a Novellara erano già previsti nel 2019. Perché non hanno cercato i medici in questi quattro anni?".

Tasselli segnala le oltre mille firme raccolte nei primi cinque giorni. "Segno che i cittadini sono…arrabbiati. Lo sono perchè vedono solo tagli alla sanità, sia da parte del governo di destra sia dalla Regione di centrosinistra che hanno messo alla guida dell’Emilia-Romagna. E sono arrabbiati perchè si sentono traditi: alle elezioni comunali Fausto Nicolini, ex direttore generale dell’Ausl, è stato il più votato con 450 preferenze, mentre oggi scoprono che il Pal 2019 che prevede il taglio dell’automedica, lo ha preparato lui. E questa manovra è stata realizzata, guarda caso, subito dopo le elezioni locali…".

Antonio Lecci