Il ciclismo d’antan ha la maglia ’Polverosa’

La squadra di ciclismo vintage 'Polverosa' riunisce appassionati di Reggio e Parma per partecipare a eventi storici come la "Lambrustorica" e il Giro d'Italia d'epoca, con bici retrò e abbigliamento d'epoca. Organizzano anche la Polverosa, una tappa locale lungo la Val d'Enza.

Il ciclismo d’antan ha la maglia ’Polverosa’

Gli atleti hanno debuttato in occasione della ’Lambrustorica’, tra la Bassa e Carpi

All’orizzonte ci sono due figure ingobbite sul manubrio che stanno andando in fuga. Impossibile sbagliare, visti i loro profili e il ritmo indiavolato: sono Coppi e Bartali. E’ il sogno a pedali dei tesserati della ’Polverosa’, squadra di ciclismo vintage che si è recentemente formata. La formazione comprende appassionati di Reggio e Parma che guardano al Giro d’Italia d’epoca. Per loro c’è stato il debutto in Emilia e la prima uscita a grande gruppo in occasione della seconda tappa della manifestazione, la "Lambrustorica", con tracciato tra la Bassa reggiana e Carpi. "La squadra si propone di riunire appassionati di Reggio e Parma che guardano al ciclismo storico. C’è chi partecipa ai raduni, chi colleziona memorabilia, chi restaura bici, chi fa ricerche. L’idea nasce dall’esperienza che abbiamo maturato come organizzatori della Polverosa, iniziativa vintage che fa parte del Giro d’Italia d’epoca", spiega Fausto Ghiretti, ideatore della formazione. Fanno parte del gruppo organizzativo Matilde Abbati, Maria Cimmino, Orlando Cimmino e Davide Guatelli. Capitano della formazione è Silvano Croci, Maurizio Novellini si dedica a ricerche storico-tecniche. Hanno aderito alla formazione alcuni atleti dei Ciclisti Polverosi di Reggio e dell’Uvp e Salvarani di Parma. Il calendario rimanda al tempo pionieristico del pedale e prevede un vero e proprio Giro d’Italia, da percorrere tappa dopo tappa. Tra le prime frazioni: 5 maggio la 99 Curve vintage (San Vincenzo, Livorno), 16/5 la Barocca (Marina di Ragusa), 1/6 la Matta (Noci, Bari), 9/6 la Canavesana (Torino), 16/6 la Titanica (San Marino). La partecipazione è con biciclette retrò e abbigliamento abbinato. Le bici sono prevalentemente antecedenti al 1987 e a volte vengono utilizzati veri pezzi da collezione. "La prova di casa è prevista il 23 giugno, si chiamerà la Polverosa, come la squadra. Partenza da Monticelli per poi toccare alcuni castelli di Reggio e Parma, tra cui Montecchio, Montechiarugolo e Torrechiara. Si pedalerà lungo la Val d’Enza, percorsi di 30 o 80 chilometri". L’inseguimento ai due campionissimi, Coppi e Bartali, è iniziato.

m.t.