Indirizzo grafico del Silvio D’Arzo, la nuova sede pronta entro il 2025

I lavori per 6,4 milioni procedono come da programma. Il plesso potrà ospitare. 500 studenti.

Indirizzo grafico del Silvio D’Arzo, la nuova sede pronta entro il 2025
Indirizzo grafico del Silvio D’Arzo, la nuova sede pronta entro il 2025

Sta procedendo spedita la realizzazione della nuova sede dell’Indirizzo Grafico dell’istituto superiore Silvio D’Arzo. Lunedì sera al centro culturale Mavarta per fare il punto sul cantiere erano presenti l’onorevole Ilenia Malavasi, che aveva avviato il progetto durante il suo mandato da vicepresidente e assessora provinciale alla Scuola; la sua succeditrice Elena Carletti; i dirigenti scolastici Maria Sala e Marco Incerti Zambelli, oltre alla giunta Perucchetti e ai tecnici della Provincia che stanno seguendo le opere. L’edificio sorge nell’area industriale dismessa dell’ex Conserviera Europa, accanto alla stazione ferroviaria.

"Sarà all’avanguardia – commenta Malavasi – per caratteristiche architettoniche, sicurezza, efficienza energetica e dotazioni tecnologiche, consentendo all’Ipsia di esprimere al meglio tutte le potenzialità educative e formative. Una nuova scuola, bella e funzionale, in cui poter studiare bene". I lavori, dal costo 6,4 milioni di euro, sono iniziati il 28 marzo scorso e procedono secondo programma: dovrebbero concludersi nella primavera 2025, con l’inaugurazione per l’anno scolastico 2025-’26. La struttura ospiterà 500 studenti. Nell’edificio sono in corso di costruzione 20 aule e 7 laboratori, più uffici, stanze di servizio e una grande piazza centrale all’ingresso con gradoni per la sosta, la conversazione e la possibilità di assistere ad eventi. Avrà i più avanzati standard di risparmio energetico, comfort e antisismica; sarà di classe energetica A4, a zero emissioni di CO2, in grado di produrre tramite energia fotovoltaica a copertura totale del fabbisogno elettrico dell’edificio e di gran parte di quello per riscaldamento, climatizzazione e ventilazione.

Francesca Chilloni