La cerimonia per Umberto davanti al momento dell’Avis

Si è svolta una commemorazione a Santa Vittoria di Gualtieri per ricordare Umberto Bonvicini, legato al volontariato e all'Avis locale. La cerimonia ha dato la possibilità agli amici di salutare Umberto, recentemente scomparso.

La cerimonia per Umberto davanti al momento dell’Avis
La cerimonia per Umberto davanti al momento dell’Avis

Si è svolta una commemorazione, domenica mattina a Santa Vittoria di Gualtieri, per ricordare la figura di Umberto Bonvicini, recentemente scomparso, legatissimo al volontariato e all’Avis locale. La commemorazione si è svolta davanti al monumento dell’Avis, associazione di cui Umberto era stato storico collaboratore, con la sezione intitolata al padre, Italino.

La cerimonia, voluta dalla famiglia, ha dato la possibilità agli amici di una vita di salutare Umberto, visto che negli ultimi anni si era trasferito nel Pavese con la moglie Orianna Malagoli per stare vicino alla figlia Cristina.

L’altra figlia, Giuliana, vive invece a Bologna. È stato portato alla cerimonia anche il cappello che Umberto portava durante il servizio militare quando era nei bersaglieri, come meccanico, mestiere che poi aveva svolto in officina a Santa Vittoria.

"Umberto è stato una persona speciale – ha detto il presidente Avis, Matteo Bonori – perché speciali sono le persone di cui si sente la mancanza. Tuttavia, di lui si sentirà sempre la presenza".

Molti i presenti alla cerimonia che si è svolta in paese.