La mamma non sa ancora della morte del suo bimbo

La donna è ricoverata nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Mantova. Si attende che migliorino le sue condizioni per darle la tremenda notizia.

La mamma non sa ancora  della morte del suo bimbo
La mamma non sa ancora della morte del suo bimbo

Al dramma per la morte del piccolo Salvatore, di appena sei mesi, si aggiunge la speranza di confortanti notizie dall’ospedale di Mantova, dove è ricoverata la madre, di 24 anni, nel reparto di rianimazione, in prognosi riservata. Lei ancora non sa nulla della morte del figlio. I familiari si stanno preparando a comunicarle la tremenda notizia, non appena sarà in grado di parlare e, soprattutto, di comprendere quanto accaduto.

La morte del piccolo "Sasy" ha portato sconforto nella sua famiglia, ma anche nell’intero quartiere Barra di Napoli, dove viveva con i genitori, coinvolti insieme a figlio e nipote nell’incidente di lunedì pomeriggio sulla Cispadana, a Codisotto di Luzzara. Il neonato era apparso il ferito più grave: trasportato d’urgenza in elicottero al Maggiore di Parma, è deceduto alcune ore dopo per il tremendo trauma cranico riportato nello schianto.

Illeso il padre, che era alla guida, mentre il nipote di quasi quattro anni è stato medicato per lievi escoriazioni e dimesso dall’ospedale. Gravi invece la madre e il giovane conducente di 24 anni, residente a Guastalla, che era alla guida dell’altra vettura.

La gente di Barra è sconvolta dal grave lutto che ha colpito la comunità del quartiere napoletano: "Perché una madre deve affrontare un dolore così atroce? Perché il bimbo deve diventare un angelo? Non poteva farsi grande e vedere la sua mamma crescere con lui? In questo momento si hanno solo tante domande a cui nessuno può dare una risposta per lenire il dolore atroce che stanno provando queste persone… Barra è in lacrime".

Antonio Lecci