Maltrattamenti a Rubiera, allontanato dall'ex compagna

Denuncia e provvedimento del giudice a carico di un quarantenne di origine campana

La donna si è rivolta ai carabinieri

La donna si è rivolta ai carabinieri

Rubiera (Reggio Emilia), 7 dicembre 2023 – Forse in preda alla gelosia, di fronte alla decisione della compagna di lasciarlo per i maltrattamenti che subita da tempo, un uomo quarantenne dalla fine del 2020 aveva iniziato a sottoporre la donna a vessazioni psicologiche, seguendo ogni suo movimento, arrivando anche a offenderla, costringendola a vivere in uno stato continuo di ansia e paura. E anche dopo la fine della reazione, un anno fa, la situazione non è cambiata, tra offese e minacce, oltre che con violenza, come nel caso in cui la vittima ha riportato traumi guaribili in una settimana. I carabinieri di Rubiera si sono occupati della vicenda, dopo la denuncia ricevuta dalla donna trentenne. E per un 40enne di origine napoletana è scattata la denuncia per maltrattamenti, atti persecutori e lesioni personali. Si è aggiunto pure il provvedimento del giudice, con il divieto di avvicinamento alla vittima, prescrivendo all’indagato di non comunicare con la stessa. Inequivocabili le minacce rivolte alla donna: “Se vai con un altro ti stacco la testa dal collo”, “Ti renderò la vita un inferno”, “Devo andare sennò la squarto a metà…”. Lo scorso luglio, inoltre, l’avrebbe afferrata al collo e sbattuta dentro l’auto, provocandole traumi guaribili in sette giorni.