Rissa tra ragazzini in centro, ipotesi "giovane contesa"

Indagine su rissa tra giovani a Guastalla, con possibili motivi legati all'ambiente scolastico o a una "ragazza contesa". Inoltre, vandalizzato palo di sostegno della bandiera. Commercianti preoccupati per la situazione.

Rissa tra ragazzini in centro, ipotesi "giovane contesa"
Rissa tra ragazzini in centro, ipotesi "giovane contesa"

Si indaga sulla rissa tra giovanissimi avvenuta l’altro pomeriggio in centro a Guastalla, nello stesso luogo – piazza Martiri Patrioti e viale don Minzoni – dove in contemporanea è stato vandalizzato un palo di sostegno della bandiera, accanto al monumento che ricorda i caduti nei lager nazisti. Alla base dell’aggressione a un ragazzo minorenne – rimasto ferito in modo non grave e medicato al pronto soccorso dell’ospedale di zona – ci sarebbero futili motivi, forse legati a situazioni sviluppate nell’ambiente scolastico, pur non escludendo il diverbio per motivi legati a una "ragazza contesa", con frasi sui social che avrebbero favorito l’episodio violento dell’altro pomeriggio, su cui sono in corso gli accertamenti affidati ai carabinieri. Appena il giorno prima nella stessa piazza si era avuto un borseggio, con tanto di inseguimento di un giovane a opera della polizia locale, alla ricerca di un borsello rubato. "Quasi ogni giorno succede qualcosa di negativo. Non ne possiamo più. Occorre intervenire prima che sia troppo tardi", dicono alcuni commercianti che operano in quella zona.