Ruba mance dei camerieri. Arrestato un 55enne

Ripreso dalle telecamere mentre prende il salvadanaio dal bancone . Aveva ottenuto l’affidamento in prova, ma dopo vari fatti è tornato in manette. .

Ruba mance dei camerieri. Arrestato un 55enne
Ruba mance dei camerieri. Arrestato un 55enne

Arrestato dai carabinieri un 55enne domiciliato nel comune di Villa Minozzo per furto e violazioni alla misura alternativa concessa per una condanna di oltre 5 anni di reclusione: Nell’estate 2020 l’uomo aveva ottenuto la misura alternativa dell’affidamento in prova terapeutico concessa dal tribunale di sorveglianza di Bologna per la condanna a 5 anni, 6 mesi e 14 giorni di reclusione più un anno e 2 mesi di arresto. Pena che era stata fissata dal provvedimento di cumulo pene emesso in data il 2 dicembre 2023 dall’Ufficio esecuzioni penali Procura di Reggio, per i reati di ricettazione, plurimi furti aggravati e violazione della normativa sull’uso del contante nelle transazioni per contrasto del riciclaggio, con fine pena fissata a luglio 2025. Nonostante tale beneficio, il 55enne ha commesso violazioni in serie, puntualmente segnalate all’ufficio di sorveglianza. A settembre dell’anno scorso era stato sorpreso dai carabinieri a Castelnovo in compagnia di una ragazza,e il magistrato di sorveglianza aveva richiamato l’uomo al rispetto delle prescrizioni. Sempre a Castelnovo a ottobre è stato nuovamente colto dai carabinieri a Castelnovo mentre era intento a fare acquisti in un supermercato. Ancora, a dicembre 2023, i carabinieri lo hanno notato in un bar, sempre a Castelnovo: fermato dai militari, aveva un atteggiamento poco collaborativo e non dava alcuna giustificazione circa la sua presenza lì. L’ultima violazione gli è costata però l’immediata sospensione della misura: il 7 febbraio infatti i carabinieri della stazione di Castelnovo hanno denunciato l’affidato in relazione a un furto avvenuto in un bar di Castelnovo, dove le telecamere di videosorveglianza all’interno del locale lo immortalavano nella sottrazione di un salvadanaio, che era sul bancone del bar, contenente le mance dei camerieri per complessivi 150 euro. Alla luce dell’ultima segnalazione il magistrato di sorveglianza ha quindi disposto la sospensione della misura cautelare e i carabinieri di Villa Minozzo hanno arrestato il 55enne, condotto in carcere per il prosieguo dell’espiazione della pena.

Settimo Baisi