San Polo, studenti in caserma a lezione di legalità

I bambini delle elementare ospiti dei carabinieri del paese

Bambini a lezione in caserma

Bambini a lezione in caserma

San Polo d’Enza (Reggio Emilia), 30 novembre 2023 – Promuovere la “cultura alla legalità” tra gli studenti, attraverso incontri didattici in scuole e caserme. A San Polo d’Enza i carabinieri della locale caserma hanno incontrato gli studenti del paese: prima nell’istituto scolastico, poi in caserma, impegnando le classi di quinta elementare del territorio locale. Attraverso modalità adatte ai più piccoli, basate in particolare su strisce fumettistiche, è stata attirata l’attenzione dei bambini su importanti tematiche come droga, alcol, cyberbullismo e del bullismo, ma anche sul corretto uso di internet, l’educazione alla legalità ambientale e la sicurezza stradale. “Da molti anni la nostra istituzione è sensibile all’educazione alla legalità da parte di giovani e giovanissimi, per diffondere i valori del rispetto delle regole – commenta il colonnello Andrea Milani, comandante provinciale dei carabinieri reggiani – e in quest’ottica l’Arma reggiana proseguirà, anche grazie alla collaborazione dei dirigenti scolastici, a diffondere nelle scuole i valori di legalità con l’obiettivo di salvaguardare il bene degli studenti”. Gli scolari, ieri mattina, sono stati accolti in caserma, dal comandante della stazione dei carabinieri di San Polo e dai colleghi. Dopo una visita agli ambienti, i bambini hanno seguito una lezione di legalità. Il fenomeno maggiormente diffuso tra i più giovani è la pubblicazione di foto sensibili tramite social e cellulari, una “mania” tra i minorenni che rischiano di venire denunciati per il reato di diffusione di materiale pedopornografico. Tanti anche i consigli per un corretto utilizzo di internet: dal corretto acquisto di prodotti fino alla lotta contro la pirateria musicale e televisiva.