Sbanda col furgone e trancia tubo del gas

Iniziata subito la fuoriuscita, chiusa per ore l’ex Statale della Cisa: disagi al traffico. Alla guida un trentenne di Casalmaggiore

Sbanda col furgone e trancia tubo del gas

L’incidente di ieri. sull’ex Statale 62 tra Lentigione e Sorbolo Levante di Brescello

La sbandata di un furgoncino contro il muro di un edificio ha provocato parecchi disagi al traffico, che è rimasto chiuso per ore, fino a tutta la mattinata di ieri, sull’ex Statale 62 della Cisa, tra Lentigione e Sorbolo Levante di Brescello. La vettura finita contro la parete, all’altezza di un laboratorio di erboristeria, ha infatti tranciato una tubazione esterna della colonnina del gas metano. Da subito è iniziata la fuoriuscita di gas, rendendo necessario l’intervento dei vigili del fuoco, giunti dal distaccamento di Sant’Ilario, raggiunti dai tecnici di Ireti.

Nel frattempo, per motivi precauzionali, è stato bloccato il traffico sull’importante arteria viaria, con la viabilità deviata su percorsi alternativi. L’incidente è avvenuto verso le 5, quando una vettura Citroen Berlingo ha perso il controllo, finendo contro il muro esterno dell’edificio, tranciando il tubo, da cui ha cominciato a uscire il gas, con forte pressione.

A bordo dell’auto si trovava un trentenne residente a Casalmaggiore di Cremona, rimasto fisicamente illeso. Ma i disagi al traffico sono stati evidenti. "Per motivi di sicurezza – ha spiegato il sindaco di Brescello, Carlo Fiumicino – siamo stati costretti a interrompere la viabilità in entrambe le direzioni tra Parma e Brescello. Bloccate anche le strade di intersezione da Lentigione verso l’ex Statale 62". I carabinieri hanno eseguito i rilievi dell’incidente e bloccato il traffico nella prima fase dell’intervento. Hanno operato pure gli agenti della polizia locale, la polizia provinciale, Protezione civile Brescello e Sabar.

Antonio Lecci