Sfida decisiva per l’OR: "In gioco c’è la Coppa"

Futsal, Mister Margini racconta il match di sabato contro il Potenza Picena

Sfida decisiva per l’OR: "In gioco c’è la Coppa"
Sfida decisiva per l’OR: "In gioco c’è la Coppa"

L’OR Reggio Emilia si appresta a chiudere il girone d’andata di Serie A2. Sabato, infatti, arriverà all’Arena Sport il Potenza Picena, con cui la matricola granata divide la quarta piazza, ed in palio c’è la qualificazione alla Coppa Italia di categoria, manifestazione a cui la società cittadina tiene tanto, avendo sollevato al cielo lo scorso anno il trofeo di Serie B.

"Finora la nostra stagione è stata positiva, anche se a causa di tanti problemi fisici non siamo mai riusciti ad allenarci con la continuità e l’intensità cui siamo abituati, particolare che ci sta penalizzando", spiega mister Cristian Margini (foto). Il tecnico pone poi l’accento sul prossimo impegno: "Ci giochiamo l’accesso alla Coppa Italia contro una squadra come Potenza Picena che gioca un bellissimo calcio a 5. Ho avuto modo di vedere tante partite e hanno davvero un’ottima qualità individuale e tanto palleggio: noi avremo assenze importanti e ci sarà da soffrire senza palla, dobbiamo restare in partita e sfruttare ogni minimo loro errore".

Sul parco rivali, Margini non ha dubbi: "A parte di un paio di partite equilibrate, con Dozzese e Ternana, dove gli episodi hanno fatto girare il risultato dall’una o dall’altra parte, nelle altre abbiamo sempre prodotto più dei nostri avversari: in alcune occasioni abbiamo buttato via i 3 punti per errori che dobbiamo assolutamente evitare se vogliamo ambire ad un posto nei playoff". Non va dimenticato che l’OR è una neofita della categoria: "La differenza principale con la B, senza dimenticare intensità fisica e organizzazione, è il margine di errore che ti concedono gli avversari, perché non basta essere superiori nello sviluppo del gioco e nel rapporto tra le palle gol create e quelle subite: occorre sbagliare meno nei momenti decisivi".