Unahotels, il blitz a Milano manca da 11 anni

Cresce l’attesa per il match contro l’Olimpia: la truppa di coach Priftis sogna una notte magica come quella che valse la Supercoppa

Unahotels, il blitz a Milano manca da 11 anni
Unahotels, il blitz a Milano manca da 11 anni

Quella che andrà in scena dopodomani al Forum di Assago sarà la sfida numero 71 tra l’Olimpia Milano e la Pallacanestro Reggiana in serie A. Netto il divario tra le mitiche "scarpette rosse", che hanno prevalso in 52 occasioni, e la truppa biancorossa. Che si è fatta comunque valere in molti confronti; portandone a casa sinora 18 (tra cui quello importantissimo che, nel settembre 2015 valse la conquista della Supercoppa Italiana) di cui 7 sul terreno "nemico". L’ultimo blitz sul parquet lombardo risale a 11 anni fa, quando la Trenkwalder di Max Menetti, correva il 28 ottobre 2012, espugnò Milanofiori, da neopromossa, per 66-78 (Donell Taylor con 23 punti e il play Cinciarini con ben 11 rimbalzi, i trascinatori). In termini assoluti il successo contro l’Armani manca dal dicembre 2016: splendida vittoria al PalaDozza di Bologna, causa indisponibilità del "Bigi, per 91-87 grazie alla splendida prestazione di Aradori, 26 punti, e agli 11 rimbalzi di uno scatenato Polonara. L’ottimo esordio in questa stagione della Unahotels (2 convincenti vittorie su Brindisi e Scafati) ha fatto aumentare nei tifosi il desiderio di vivere una "notte magica" in quel di Assago tra poco più di 48 ore.

Non sarà facile ma, benchè siano state più spesso le amarezze non sono mancate, per gli appassionati reggiani, anche le grandi gioie. La più grande resta, ovviamente, quella della Supercoppa. Allorchè la Grissin Bon di Della Valle e Kaukenas (nella foto) si impose in finale sull’EA7 di coach Repesa per 80-68, sospinta da un bellissimo match giocato da un protagonista inatteso: Stefano Gentile. Quel confronto fu il prologo dell’avvincente finale scudetto che le due compagini disputarono nella primavera 2016. Come già avvenuto con Sassari l’annata precedente, Reggio dovette cedere il tricolore in casa propria, in via Guasco, ma affrontò la serie con furia leonina nonostante i tanti infortuni, rimontando da 2-0 a 2-2 ma perdendo la decisiva gara 6 per il definitivo 4-2 milanese. Una sconfitta onorevolissima tant’è che il pubblico del "Bigi" tributò comunque ai suoi alfieri una meritata ovazione. Serata emozionante anche quella del 6 dicembre 2015: i biancorossi vincono sul filo di lana (74-72) con due tiri liberi di Della Valle e il canestro di Hummel giudicato fuori tempo massimo dall’instant-replay. Meno epica, ma ancora ricordata dai tifosi più "agè" la prima vittoria della Pallacanestro Reggiana contro la corazzata milanese. Accadde all’esordio del campionato ’8990: si vinse 94-78 con 21 punti di Joe Bryant; col figlio Kobe in tribuna a festeggiare coi tifosi reggiani...