Conad pronta per il bis. Al Bigi arriva Pineto

I giallorossi vogliono la seconda vittoria di fila e mantenere un record: sono gli unici, con Grottazzolina, ad aver conquistato punti nelle 8 gare giocate.

Conad pronta per il bis. Al Bigi arriva Pineto
Conad pronta per il bis. Al Bigi arriva Pineto

Seconda gara interna consecutiva per la Conad (13), in campo alle 18 al PalaBigi nella nona giornata di Serie A2. Reduce dalla bella vittoria interna con Santa Croce, la formazione di Fanuli ospita l’Abba Pineto (10) in una gara che le può permettere di consolidare il proprio posto in zona playoff, continuando a mettere fieno in cascina.

Già, perché la Conad – attualmente settima in compagnia di Cuneo – ha una caratteristica molto marcata: i giallo-rossi sono gli unici, insieme alla capolista Grottazzolina, ad aver conquistato punti in ognuno degli otto match finora disputati, dal momento che le 5 sconfitte sono arrivate tutte al tie-break, sintomo di grande carattere.

Ora si tratta di fare il salto di qualità, raccogliendo più risultati pieni rispetto al recente passato: "La vittoria di domenica scorsa ci ha dato spirito positivo, permettendoci di lavorare al meglio in palestra, con maggior aggressività agonistica rispetto al solito. Quello che ci spaventa di più è il loro gioco veloce, ottenuto da una buona ricezione, quindi sarà fondamentale spingere fin dalla battuta per metterli più in difficoltà possibile e guadagnarci altri punti davanti al nostro pubblico" spiega il centrale reggiano Lorenzo Caciagli.

L’avversario. Pineto arriva alla sconfitta interna con Prata di Pordenone (0-3), che fa seguito alle due vittorie ottenute al quinto set con Aversa e la già citata Porto Viro.

Coach Tomasello ha visto cambiare l’organico in corso d’opera, visto che la scorsa settimana Benavidez si è accasato a Ravenna, scambiato con Panciocco, mentre in precedenza l’ex reggiano Padura Diaz si era trasferito a Brindisi.

In cabina di regia gioca capitan Frac, esperto palleggiatore romano, mentre il ruolo di opposto è ricoperto dal polacco Frac, uno degli innesti novembrini; in banda gioca un volto noto come Loglisci insieme a Di Silvestre, mentre al centro ci sono Jeroncic e Nikacevic. Il libero è Sorgente.

d.r.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su