Il derby tra Virtus lo vince la Libertas

Pirotecnico pareggio tra Daino e Viadana, con Sica triplettista. In Seconda merita la vetrina la Campeginese ’ammazzagrandi’

Si conferma ammazzagrandi la Campeginese, regalandosi il bronzo sotto l’albero di Natale. Nel girone B di Seconda categoria, la truppa di mister Davide Ferrari viola (2-1) la tana della Viarolese Sissa superandola al terzo posto dopo aver battuto domenica scorsa la regina Fonta Calcio. Caparbietà nel blitz perché i reggiani sono stati ridotti in 8 uomini con le espulsioni di Ruggeri, Marco Tondelli e Vicentini dopo la pregiata doppietta di Capra, in buca di testa su cross dello stesso Ruggeri e direttamente da corner.

Hurrà in rimonta (3-1) sul perfetto manto del campo A per la Virtus Calerno contro l’FC 70 con dedica speciale al dirigente Gianni Marangon da poco scomparso: gli ospiti passano su autorete controbilanciata da azione fotocopia per gli azzurro-granata, poi trascinati dal double del bomber Falbo con punizione magistrale e shoot sotto la traversa. Sosta amara per il Gattatico che dilapida un doppio vantaggio a fine primo tempo e viene beffato (3-2) dal Mezzani guidato dall’ex di turno Fanti. Per gli ospiti apre l’astuto calcio piazzato di Vasapollo e il sinistro al sette di Palma su servizio sempre di Vasapollo.

In Prima categoria riparte la corsa della Virtus Libertas che piega (3-1) la Virtus Correggio, restando nella scia del Ganaceto. Per i cittadini in buca l’ex granata Nicola Picchi cui risponde il neo-acquisto Guidetti dagli undici metri, poi nella ripresa il bomber Remigini e il difensore Costa indovinano lo scatto vincente. Ad inizio ripresa il Masone piega all’inglese gli Original Celtic Bhoys grazie agli acuti di Corradini e Durmishi con gli arancioni di nuovo in terza piazza. Divertente il 2-2 di Guastalla-Rubierese con gli ospiti avanti grazie al tap-in del puntero Guidetti e all’incursione di Iossa. I rossoblù accorciano con la spizzata dello stopper Bucci e pescano il pari col penalty di Bulgarelli guadagnato da Martino. Non basta una tripletta dello scatenato Sica al Daino Santa Croce per superare il Viadana capace di impattare a tempo scaduto con Opoku, doppiettista di giornata, dopo il vantaggio iniziale firmato Ben Hassen. Secondo successo stagionale per il San Prospero Correggio, primo col nuovo mister Flavio Ferretti che dà un dispiacere (3-1) al suo ex Reggiolo. Gol-lampo col destro di Crema rintuzzato dalla rete in mischia da corner di Masetti, ma prima del riposo Berselli insacca un penalty. Nella ripresa il destro di Nicoletti vale il definitivo tris. Bagno d’umiltà per una svagata FalkGalileo infilzata tre volte dalla cenerentola Virtus Cibeno trascinata da Frau, Magro e Luppi; per i cittadini rigore fallito da Arcuri che sul tentativo di tap-in rimedia un cartellino rosso per reciproche scorrettezze con un avversario. Un destro a giro dell’ispirato Barbieri e una conclusione di Bottazzi deviata mettono il turbo al Casalgrande che regola all’inglese il San Damaso, restando così a -3 dal battistrada Montombraro. Ritrova gioco e idee in casa il Quattro Castella, ma il bunker della Valtarese regge aiutato anche da palo e traversa che respingono i tentativi di Silipo e Hoxhaj nel primo tempo. Identici punteggi anche per Boca Barco e Celtic Cavriago rispettivamente contro Solignano e Juve Club Parma.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su