La Unahotels rompe gli indugi: preso Black. Ha 200 gare in Nba, ma non gioca da 9 mesi

Il centro: "Questa opportunità è un grande onore". Priftis: "Ci darà efficacia e forza sotto i tabelloni". Arriverà dopo le Final Eight

La Unahotels rompe gli indugi: preso Black. Ha 200 gare in Nba, ma non gioca da 9 mesi

La Unahotels rompe gli indugi: preso Black. Ha 200 gare in Nba, ma non gioca da 9 mesi

La Pallacanestro Reggiana rompe gli indugi e annuncia l’ingaggio di Tarik Black, centro di stazza (205 cm per 120kg) che dovrà dare una mano a Momo Faye sotto ai tabelloni. Dal punto di vista esclusivamente ‘numerico’ il classe ’91 statunitense prenderà il posto di Kevin Hervey che con la sua partenza aveva lasciato uno slot libero nel format a sei stranieri scelto dal club. Si tratta di un nome certamente importante, con un passato da gregario Nba (200 presenze tra Rockets e Lakers) e che gli appassionati reggiani ricorderanno con la maglia del Bahcesehir nella finale di Europe Cup persa ad Istanbul. Qui a Reggio ritroverà quindi l’ex compagno Jamar Smith che è stato fondamentale nel convincerlo ad accettare la proposta di tornare in Europa dopo quasi nove mesi di inattività. Proprio questo stop prolungato (ultima partita giocata il 21 maggio) rappresenta l’incognita più grande per un giocatore che, quando avrà ritrovato la forma migliore, sarà certamente in grado di rendersi utile nell’attuale Serie A. Nell’ultima stagione Black è comunque tornato a calcare i parquet di Eurolega all’Olympiakos, competizione in cui ha giocato 10 minuti di media, segnando 4,4 punti e catturando 1,7 rimbalzi e disputando anche la finalissima, poi persa, contro il Real Madrid. Cifre superiori invece in campionato, dove in 16 minuti di impiego ha prodotto 8,3 punti e catturato 4 rimbalzi: sono i numeri che è lecito aspettarsi che produca qui a Reggio, dove potrà dare qualche soluzione più in post e vicino alle plance.

"Tarik Black è un giocatore d’area, di grande presenza interna - ha spiegato coach Priftis - Ci darà efficacia e forza sotto i tabelloni e nel complesso credo che con la sua fisicità e grande esperienza potrà esserci di grande aiuto negli ultimi dieci match di questa stagione regolare". Dieci match perché purtroppo non potrà essere disponibile per le finali di Coppa Italia a cui il club e tutti gli appassionati tengono tantissimo, ma il suo ingaggio (fino alla fine della stagione) è certamente un segnale molto forte di come la società stia facendo di tutto per non scivolare fuori dalla zona playoff.

"Questa opportunità è per me un grande onore - queste le prime parole di Black da biancorosso - sono arrivato ad un punto della mia carriera dove il mio obiettivo principale è aiutare le squadre dove gioco a vincere più partite possibili e crescere. Avere la possibilità di farlo in un Club fantastico come la Pallacanestro Reggiana mi rende davvero felice. Io e la mia famiglia siamo pronti e galvanizzati da questa nuova esperienza, che vorremmo davvero riuscire a rendere speciale".

L’ingaggio di Black è comunque solo il primo passo di un restyling che verrà messo in atto una volta archiviate le Final Eight di Coppa Italia. Il giocatore è atteso in città tra la fine di questa settimana e l’inizio della prossima e l’esordio avverrà il 3 marzo con Trento.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su