Match delicato a Rovigo. Occhio anche alla coda Ora bisogna fare punti

Con due retrocessioni i Diavoli devono pure guardarsi alle spalle . Sabato azzurro per Mussini e Kakaliashvili: con l’Under 19 sfidano la Francia.

Occhio anche alla coda   Ora bisogna fare punti
Occhio anche alla coda Ora bisogna fare punti

Il Valorugby di questa stagione assomiglia a una Ferrari dal motore potente, perfetta quasi come le Red Bull, ma incapace di azionare il Drs (Drag reduction systeme) di scaricare a terra tutto ciò del quale sarebbe capace; così il team rimane invischiato nel gruppone insieme alle Haas e alle Williams; o, fuori dalla metafora, insieme a Lyons e Mogliano.

Oggi i Diavoli tornano in campo dopo una lunga sosta (pausa del torneo e poi turno di riposo) e lo fanno su uno dei terreni più difficili e affascinanti, quello di Rovigo. Si gioca alle 15 allo stadio Battaglini, in diretta Rai Sport e Dazn, per l’ottava giornata della Serie A Élite.

Partita molto difficile, com’è naturale, perché Rovigo presenta sempre una gran squadra e dispone del prezioso sostegno del pubblico; il club del Polesine ha raggiunto in questa stagione quota 842 abbonati, che per il rugby italiano di club sono una bella cifra, e offre sempre un tifo che si fa sentire in campo.

Nella squadra rossoblù, che arriva da una larga vittoria sui Rangers, spicca il mediano di mischia Bazan Velez, giunto fino alla semifinale mondiale un mese fa con i suoi Pumas; tra i tanti altri ottimi giocatori ecco il piazzatore inglese Atkins e i “fabbri” Ferro, Ferraro e Ferrario, il primo capitano di lungo corso, il secondo efficace tallonatore e il terzo ruvido centro.

La classifica intanto si è fatta delicata, e non solo per il Valorugby: con le due retrocessioni previste in questa stagione e le prestazioni sorprendenti di Lyons e Mogliano il timore non è più solo quello di mancare i play-off, ora la paura che serpeggia inconfessata anche tra alcune “grandi” è la retrocessione.

In primavera le prime sei andranno ai play-off, la settima si siederà nel limbo, ottava e nona retrocederanno. I Rangers Vicenza sembrano destinati all’ultimo posto, ma l’identità della seconda retrocedenda è per ora imprevedibile.

Lontani da queste ubbie, vivranno oggi un sabato speciale due giovani Diavoli: Tommaso Mussini (con famiglia tifosa al seguito) e Giorgio Kakaliashvili giocano a Napoli, alle 15, con la maglia azzurra dell’Italia U19, contro la Francia.

Ed è un weekend internazionale anche per Daniele Rimpelli, il più giovane dei due fratelli reggiani: nelle Zebre in questa stagione Daniele sta ricevendo poco spazio (il team parmense del resto ha quattordici piloni…) ma domani ritroverà il campo con l’Italia Emergenti che a Noceto, alle 15, affronta la selezione delle Accademie Irlandesi.

La probabile formazione del Valorugby a Rovigo: Farolini; Lazzarin, Tavuyara, Majstorovic, Colombo; Ledesma, Renton (cap.); Ruaro, Sbrocco, Paolucci; Du Preez, Dell’Acqua; Favre, Silva, Diaz. Panchina: Marinello, Garziera, Pavesi; Gerosa, Tuivaiti; Schiabel F., Violi, Resino. Coach: Randisi e Fonzi.

Dirige il sondriese Vedovelli, arbitro internazionale.

Serie A Elite, ottava giornata: oe 14.30 Fiamme Oro-Mogliano, ore 15 Rovigo-Valorugby (Rai Sport); domani ore 14 Lyons-Petrarca, Viadana-Rangers.

Classifica: Hbs Colorno 24 punti, Petrarca Padova 20, Rovigo 19, Viadana 19, Fiamme Oro Roma 17, Valorugby 15; Lyons Piacenza 14; Mogliano Veneto 12, Rangers Vicenza 2.

Serie C. Fine-settimana di sosta. Il Guastalla e il Valorugby cadetto, entrambe ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale, torneranno in campo domenica prossima.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su