Capitale cultura: a marzo il verdetto

Rimini è tra le 10 finaliste per diventare capitale italiana della cultura nel 2026. Investimenti sui luoghi della cultura, come il ponte di Tiberio, le mura federiciane e l'anfiteatro romano, per prepararsi alla sfida. Marzo sarà la data della proclamazione della vincitrice.

Capitale cultura: a marzo il verdetto
Capitale cultura: a marzo il verdetto

Pareva un sogno, quasi una provocazione fino a un anno fa. Invece è tutto vero: Rimini ha la possibilità di essere scelta come capitale italiana della cultura per il 2026. Siamo arrivati tra le 10 finaliste, ma la concorrenza è agguerrita: con Rimini se la giocheranno anche L’Aquila, Latina e Treviso, per citare le principali rivali. A marzo sarà proclamata la vincitrice. Intanto si continua a investire sui luoghi della cultura: la nuova illuminazione del ponte di Tiberio, il restauro delle mura ’federiciane’ e dei Paolotti e la valorizzazione (finalmente) dell’anfiteatro romano, dove sono previsti altri scavi archeologici.